Baccalà piccantino alla mediterranea

print

Inizia il periodo delle piogge e del fresco, e ci possiamo permettere delle cotture un po’ più lunghe, quelle che poi ci regalano sughetti da scarpetta indimenticabili. Oggi vi propongo quindi questo baccalà, dagli aromi mediterranei e un delizioso intingolo al pomodoro, da gustare magari con della polenta grigliata.
Buon viaggio in cucina…

 

Dosi per 4 persone
Preparazione 10 minuti
Cottura 30 minuti
Difficoltà: Facile

Ingredienti

  • 1 kg baccalà dissalato (vedi note)
  • 10 olive nere al forno snocciolate
  • 1 manciata abbondante di capperi sotto sale
  • 4 rametti di origano fresco (oppure 1 cucchiaino di origano secco)
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 1 peperoncino piccante fresco (o in alternativa 2 peperoncini piccanti secchi)
  • 1 cipolla dorata
  • 1 bicchiere di acqua minerale naturale calda
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

 

Procedimento

Eliminate la pelle dal baccalà dissalato, poi tagliatelo a quadrotti di circa 4 cm per lato. Sciacquate i capperi sotto acqua corrente e strizzateli. Tritate capperi e olive snocciolate grossolanamente.

Sbucciate la cipolla e tritatela grossolanamente. Lavate l’origano fresco e prelevate le sole foglioline. Eliminate dal peperoncino i semi e i filamenti interni, poi affettatelo sottilmente.

In un tegame scaldate 5 cucchiai di olio, quindi soffriggetevi su fiamma dolce la cipolla. Unite poi il peperoncino piccante e il trito di capperi e olive. Fate insaporire, infine unite il baccalà a pezzi e le foglioline di origano fresco. Unite il concentrato di pomodoro e l’acqua, mescolate bene e regolate di sale (attenzione perché il baccalà è già sapido di suo). Fate sobbollire per 20 minuti.

Servite accompagnando eventualmente con fette di polenta abbrustolite.

E siamo pronti in tavola .

 

Note

  • Acquistate il baccalà salato e conservatelo in frigorifero senza problemi, a differenza di quello già dissalato che va utilizzato in tempi brevi.
  • Per dissalare il vostro baccalà, dovrete solo ricordarvi di iniziare 48 ore prima: sciacquatelo sotto acqua corrente per eliminare più sale possibile, poi mettetelo in una ciotola capiente e coprite di acqua a temperatura ambiente. Cambiate l’acqua 3 volte al giorno e procedete all’ammollo per 48 ore. Sciacquate infine il baccalà, eliminate la pelle e tagliatelo a seconda della ricetta che dovrete eseguire.
0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *