Balanzoni bolognesi

print

I balanzoni sono dei tortelloni di pasta verde con un ripieno che serviva a recuperare il ripieno dei tortellini avanzato. Sono tradizionali di Bologna, come potete immaginare, e quando non c’è ripieno per i tortellini, questo è sostituito con la mortadella. La ricetta che vi regalo oggi è di famiglia, l’ho presa direttamente dal ricettario di mia nonna Floriana… una vera delizia ruspante di Bologna la grassa.
Buon viaggio in cucina..

Dosi per 4 persone (circa 40 balanzoni)
Preparazione
40 minuti + tempo di riposo della pasta
Cottura 10 minuti
Difficoltà: media

Ingredienti per la pasta verde

  • 300 gr farina 0
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • 30 gr foglie di ortica lavate, lessate e ben strizzate (lessatele per un minuto circa in acqua bollente e salata)

 

Ingredienti per il ripieno

  • 650 gr ricotta di mucca freschissima
  • 150 gr mortadella di Bologna I.G.P.(o di ripieno per i tortellini)
  • 100 gr Parmigiano Reggiano grattugiato
  • ½ cucchiaino scarso di noce moscata (o di macis)
  • Sale fino

 

+ Burro
+ Parmigiano Reggiano grattugiato
+ Foglie di salvia fresca (o congelata se li preparate nella stagione invernale)
+ Sale fino

Procedimento

Iniziate con la pasta verde: fate una fontana con la farina su una spianatoia e nel centro mettete le uova sbattute con le ortiche lessate e ben strizzate e frullate al mixer con il tuorlo. Impastate come vi spiego qui, poi fate una palla e chiudetela in un sacchetto di plastica badando che di eliminare tutta l’aria. Lasciate riposare almeno 30 minuti.

Nel frattempo frullate nel mixer la mortadella fino a d ottenere un composto abbastanza fine che metterete poi in una ciotola con la ricotta, il Parmigiano e la noce moscata. Amalgamate molto bene fino ad ottenere un composto omogeneo e regolate di sale.

Trascorso il riposo tirate la pasta verde allo spessore di un millimetro o poco meno (se usate la nonna papera arrivate fino alla penultima tacca procedendo come vi spiego qui). Tagliate poi dei quadrati di pasta di 10 cm per lato, quindi aiutandovi con una sacca da pasticcere posizionate il ripieno nel centro di ognuno (tanto quando una noce più o meno), chiudete a triangolo, sigillate bene i bordi e piegate su se stesso sigillando gli angoli sul retro.

Portate a bollore abbondante acqua salata e nel frattempo scaldate in una padella saltapasta 2 cucchiai di burro e le foglie di salvia lavate e tamponate con un canovaccio pulito. Regolate di sale, facendo attenzione a non esagerare perchè aggiungerete poi altro formaggio. Lessate i balanzoni nell’acqua bollente e salata e quando vengono a galla attendete ancora qualche secondo poi scolateli e metteteli nel condimento di burro alla salvia. Saltateli qualche secondo per farli insaporire bene e servite spolverando con un Parmigiano Reggiano grattugiato a piacere.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Per la pasta verde vengono solitamente utilizzati gli spianaci, ma io preferisco di gran lunga le ortiche, perchè rimangono molto più asciutte dopo la lessatura e rendono una pasta di consistenza molto migliore.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *