Biscotti zebrati

print

I biscotti zebrati sono deliziosi bocconcini friabili che incrociano pasta frolla alle mandorle e pasta frolla al cacao. Insostituibili accompagnati a una tazza di tè fumante, oppure come merenda pomeridiana ma anche per l’ufficio, perché no. Ciò che è certo è che non potranno mancare nella vostra biscottiera.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 40 biscotti
Preparazione 15 minuti + 1 ora di riposo in frigorifero
Cottura 20 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 150 gr farina di riso
  • 200 gr farina tipo 2 (oppure 130 gr farina “0” e 70 gr farina integrale)
  • 50 gr fecola di patate
  • 150 gr Zuccherissimo (Italia Zuccheri 100% italiano)
  • 200 gr burro
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • 50 gr cacao amaro in polvere
  • 50 gr farina di mandorle (vedi note)
  • 1 cucchiaino di polvere di vaniglia (vedi note)
  • ½ bustina di lievito per dolci (preferibilmente biologico)

 

Procedimento

Sciogliete a bagnomaria il burro ridotto a pezzetti. Setacciate le farine e la fecola, radunate in una ciotola, unite il burro, due uova e un tuorlo, la polvere di vaniglia, lo zucchero e il lievito. Impastate fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Dividete l’impasto in due ciotole: aggiungete a una la farina di mandorle e all’altra il cacao. Impastate entrambe separatamente ottenendo un impasto bianco e uno scuro. Fate due palle, appiattitele, chiudetele in pellicola per alimenti e mettete in frigorifero per 1 ora. Trascorso il tempo di riposo spianate l’impasto bianco a forma di quadrato di 20 cm per lato con uno spessore di circa 1 cm, poi fate altrettanto con l’impasto al cacao.

Tagliate a metà per il lungo la mattonella e affettate nel senso del lato corto con spessore di mezzo centimetro.

Sovrapponete i due quadrati e passate leggermente col mattarello giusto per attaccarli. Tagliate a metà la mattonella e sovrapponete i due rettangoli che avrete ottenuto. Ripassate leggermente col mattarello per compattare il tutto.


Disponete i biscotti su placche da forno foderate (meglio se con tappetino di silicone) distanziandoli, e cuocete in forno caldo a 180° per 15 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.

Note

  • Farina di mandorle: se non avete o non trovate la farina di mandorle, acquistate pari peso di mandorle spellate e frullatele nel mixer con un poco dello zucchero previsto dalla ricetta.
  • Polvere di vaniglia: evitate sempre la vanillina, derivato chimico del petrolio, e sostituitela con della vera polvere di vaniglia, acquistabile nei negozi che vendono prodotti biologici.
0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *