Carciofi – come pulirli

print

La pulizia dei carciofi può sembrare complicata, quando invece è un procedimento veloce e poco impegnativo. Sarà sufficiente sapere bene quali passi compiere e in quale ordine, e tutto sarà semplice. Ricordate anche che meno tempo ci metterete a pulire i carciofi e prima li immergerete in acqua e meno si scuriranno, a giovamento della presentazione.

 

 

Difficoltà: facile

Procedimento

Eliminate le punte dei carciofi, che sono dure. E tagliate via il gambo all’altezza che vi serve per la ricetta. Fate attenzione perché alcuni carciofi pungono.
Eliminate le foglie esterne di colore verde più scuro: sono quelle dure e fibrose. Fate attenzione in questa fase, così da non rompere anche le foglie che dovete tenere.
Tagliate a metà i carciofi ed eliminate le barbe interne con uno spelucchino (un coltellino piccolo) e tuffateli subito in acqua fredda acidulata con succo di limone, in modo che non anneriscano.
Eliminate la parte esterna dura dei gambi e utilizzateli interi oppure tagliati come volete, a seconda della ricetta.

 

Note

  • Limone nell’acqua: serve soprattutto se dovete lasciare i vostri carciofi puliti per un poco di tempo in acqua prima di utilizzarli, oppure se li cuocerete non in acqua, quindi ad esempio in padella o al vapore. Se non ricorrono questi casi, potrete immergerli in acqua fredda.

 

 

 

 

 

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *