Carciofini sott’olio alla toscana

print

Questa preparazione è una di quelle che non possono mancare in un buon ricettario, poiché consentono di conservare il meglio dei carciofi, consentendoci di assaporarli in un secondo momento come antipasto veloce accompagnato da fette di pane fresco, oppure come contorno gustosissimo.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 vasetti da 300 gr
Preparazione 30 minuti + 15 giorni di riposo prima del consumo
Cottura 40 minuti
Difficoltà: media

Ingredienti

  • 2 kg di carciofini toscani
  • 1 litro di vino bianco
  • 1 litro di aceto di vino bianco
  • Pepe nero in grani (circa 10 per vasetto)
  • Pepe rosa in grani (circa 10 per vasetto)
  • Chiodi di garofano (circa 5 per vasetto)
  • Succo di 1 limone
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

Mettete il vino e l’aceto in una pentola stretta con bordi alti e portate a ebollizione.

Nel frattempo mondate i carciofi privandoli di tutto il gambo tranne 1 cm, delle punte e delle foglie esterne più dure. Eliminate la parte esterna del gambo rimasto e aprite i carciofi in 4 spicchi, togliendo con un coltellino le barbe interne e tuffandoli immediatamente in acqua fredda acidulata col succo di limone, così non li farete annerire.

Quando il vino e l’aceto bollono, unitevi i carciofi scolati e lasciateli cuocere per 5 minuti dal momento in cui riprende il bollore.

Scolateli e lasciateli raffreddare su un canovaccio pulito.
Quando saranno freddi metteteli nei vasetti, ben pigiati, e alternateli con le spezie (in quantità a seconda del vostro gusto).
Infine coprite con l’olio arrivando a filo del collo del vasetto. Battete sul piano i vasetti in modo da far arrivare in superficie le bolle d’aria, posizionate le griglie e chiudete ermeticamente con il loro coperchio.
Mettete i vasetti in una pentola capace e coprite con acqua. Quando raggiunge il bollore proseguite la sterilizzazione per 30 minuti. Spegnete il fuoco e fate raffreddare completamente (meglio se tutta la notte).

Asciugate i vasetti e riponeteli in luogo fresco e buio per una quindicina di giorni prima di consumarli.

Per il servizio: sgocciolate i carciofi, poneteli in un piatto e copriteli con un’emulsione composta da olio extravergine di oliva,  prezzemolo tritato e abbondante pepe nero macinato. Sono ottimi accompagnati a bruschette di pane toscano come antipasto.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Alla ricetta potete aggiungere anche un peperoncino intero piccante per ogni vasetto se gradite un tocco più deciso.
  • Non buttate i gambi rimasti: utilizzateli per un bel risotto.

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *