Carpaccio di polpo

print

Alle volte ci sono ricette che mediti di fare per tanto tempo, perchè non ti decidi mai a metterti all’opera. Questa più o meno è la storia di questo carpaccio, che ho meditato per anni, ma alla fine mi sono decisa a fare, e in tutta onestà, credo lo rifarò molte altre volte, soprattutto quando il caldo sfianca perchè è un secondo fresco che si presta alla perfezione per cene fredde. Procuratevi una bottiglia di acqua vuota e provate anche voi, è molto più semplice di quel che può sembrare.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone 
Preparazione 10 minuti
Cottura 45 minuti + tempo di raffreddamento e riposo del polpo (preparatelo almeno un giorno prima del servizio)
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 2 polpi
  • 2 cucchiaini di dado vegetale
  • 2 cucchiai abbondanti di prezzemolo tritato
  • 1/2 spicchio di aglio tritato molto finemente
  • Olio extravergine di oliva
  • sale fino
  • Pepe nero
  • Scorza di 1/2 limone grattugiata

Procedimento

Lavate i polpi e metteteli in una pentola. Coprite con acqua andando oltre i polpi di una decina di cm. Unite il dado e mettete su fuoco medio, coprite la pentola col coperchio e portate a bollore. A questo punto fate sobbollire per 50 minuti, semicoperto (lasciate un dito di spazio). A cottura ultimata spegnete il fuoco e lasciate i polpi nella pentola fino a quando l’acqua sarà arrivata a temperatura ambiente.

A questo punto tagliate una bottiglia di plastica dell’acqua e praticate dei fori sul fondo, in modo da far fuoriuscire agevolmente l’eccesso di acqua. Disponetevi i polpi ai quali avrete tolto l’occhio centrale e il becco. cercate di evitare di lasciare buchi e premete molto bene. Poi posizionate un peso e premete bene. Lasciate riposare in frigorifero per 24 ore.

Prima di servire mescolate in una ciotolina il prezzemolo, con la scorza grattugiata di limone, l’aglio tritato, l’olio, sale e pepe. Servite la salsina con il polpo che avrete affettato abbastanza sottilmente (se avete l’affettatrice vi faciliterà il compito).

E siamo pronti in tavola!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *