Chicche alla curcuma con porcini su crema di broccolo romano

print

Le chicche alla curcuma con porcini su crema di broccolo romano sono primo piatto molto bello da vedere, ma indubbiamente molto buono da gustare. Un binomio forte: porcini e cavolfiori, che si sposano benissimo con gli gnocchi di patate alla curcuma per deliziare i palati dei commensali.
Buon viaggio in cucina…

 

Dosi per 4 persone
Preparazione 25 minuti
Cottura 30 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 800 gr gnocchi di patate (fatti più piccoli e ai quali avrete aggiunto 3 cucchiaini di curcuma in polvere all’impasto)
  • 2 manciate di foglie di ortica
  • 1 scalogno
  • 6 porcini medi (anche surgelati vanno bene)
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cavolfiore romanesco piccolo
  • Prezzemolo tritato
  • Olio extravergine di oliva
  • Burro
  • Sale
  • Pepe bianco

 

Procedimento

Mettetevi dei guanti da piatti e lavate le foglie di ortica. Sgocciolatele e sbollentatele in acqua bollente e salata. Dopo 1 minuto scolatele, strizzatele bene e tritatele a coltello.

Sbucciate lo scalogno e tritatelo finemente. Pulite i porcini molto delicatamente, poi tagliate a dadini i gambi e a fette le cappelle.

In una casseruola mettete 3 cucchiaio di olio e 4 di acqua, unite il cavolfiore lavato e ridotto a cimette. Coprite e cuocete su fuoco medio per circa 20 minuti. abbiate cura di controllare ogni tanto se c’è bisogno di aggiungere altra acqua per evitare che brucino. Regolate di sale e pepe.

Nel frattempo soffriggete lo scalogno con un paio di cucchiai di olio, unite le ortiche tritate e cuocete per una decina di minuti. Regolate di sale e pepe.

In una padella saltapasta mettete 4 cucchiai di olio e 1 di burro, unite i porcini e cuocete su fiamma media con lo spicchio di aglio tritato. Dovranno praticamente friggere, quindi non aggiungendo acqua state attenti a non bruciarli: la temperatura della fiamma non deve essere eccessiva.

Frullate nel mixer il cavolfiore cotto e le ortiche cotte con lo scalogno. Rimettete la crema nella casseruola.

Lessate gli gnocchi in abbondante acqua bollente salata e allungate con un poco di acqua di cottura la crema di cavolfiore.

Quando gli gnocchi verranno a galla prelevateli con una ramina e metteteli nel condimento di porcini. Saltate su fiamma viva per un minuto in modo da far insaporire bene.

Impiattate mettendo sul fondo di ogni piatto alcuni cucchiai di crema di cavolfiore e completate con le chicche ai porcini e una macinata di pepe.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Se volete sostituire il broccolo romanesco con una verdura più primaverile, potete utilizzare dei pisellini o degli spinacini novelli.

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *