Chicche di patate con salsa al Grana in tre stagionatura e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P.

print

Piccoli gnocchetti soffici che si abbracciano a una vellutata salsa di grana in tre stagionature diverse, completati con l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. Acetaia del Cristo che bilancia perfettamente il gusto con la sua armoniosa acidità. Ideata appositamente per la partecipazione al progetto “Acetaia del Cristo, Tradizione e Innovazione” il tocco delle violette di campo è gourmet e sorprenderà i vostri commensali. Assaggiatele, vi sorprenderanno.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone
Preparazione 30 minuti + tempo lessatura e raffreddamento patate
Cottura 10 minuti + 40 minuti circa per la lessatura delle patate
Difficoltà: facile

Ingredienti

  •  650 gr patate gialle vecchie (da sbucciate dovrete ottenere 600 gr)
  •  200 gr farina 0 + 20 gr per terminare l’impasto + altra per la spianatoia
  • 25 gr Grana stagionato 12 mesi
  • 25 gr Grana stagionato 24 mesi
  • 25 gr Grana stagionato 36 mesi
  • 350 ml panna fresca
  • Sale fino
  • Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. dell’Acetaia del Cristo

+ fiori eduli per decorare

Procedimento

Lavate le patate e mettetele in una pentola con abbondante acqua fredda. Portate a bollore, poi fate sobbollire per circa 30 minuti (il tempo è in relazione alla dimensione delle vostre patate) o comunque fino a quando la forchetta potrà attraversare la patata senza trovare resistenza. Una volta cotte, scolate le patate e fatele raffreddare completamente (meglio se le lessate il giorno prima).

In una padella saltapasta fate scaldare 200 ml di panna fresca su fiamma bassa, aggiungete i Grana precedentemente grattugiati, unite un filo di olio e fate sciogliere su fiamma dolce. Regolate di sale e pepe.Sbucciate le patate fredde e passatele allo schiacciapatate, raccogliendo il tutto in una ciotola fino a raggiungere 600 gr.

Unite i tuorli, un paio di pizzichi di sale e la farina e amalgamate con un cucchiaio, poi trasferite sulla spianatoia infarinata con 20 gr di farina e impastate (usando non troppa forza) fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. A questo punto porzionate l’impasto in 6-7 parti, prendetene una e fatene un budello, lavorando su spianatoia infarinata, che dovrà avere diametro di circa un centimetro. Fatene poi dei quadratini che passerete tra i palmi così da arrotondarli. Procedete in questo modo sino ad esaurimento dell’impasto, e mettete man mano le vostre chicche su un tagliere infarinato.

Nel frattempo lessate le chicche in abbondante acqua bollente e salata: man mano che verranno a galla prelevateli con un ragno (l’apposito attrezzo per scolarle bene) e mettetele nella padella col condimento. Saltate su fiamma vivace per qualche secondo e impiattate completando con una pioggerella di gocce di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. Acetaia del Cristo.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Potete preparare in anticipo le vostre chicche, posizionarle su teglie rigide foderate con carta forno o tappetino di silicone, distanziandole le une dalle altre, per poi congelarle. Terminata la procedure di congelamento potrete radunarle in sacchetti, avendole sempre pronte all’uso. Vanno immerse direttamente nell’acqua bollente, NON fatele scongelare prima della cottura.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *