Concassè di pomodoro

arte della cucina 0 comments
print

Concassé un parolone di quelli usati dagli chef…  Il bello sta nel fatto che nonostante, sia un termine altisonante, la sua l’esecuzione è di una facilità alla portata di tutti. La parola concassé è semplicemente una delle tecniche usate per pelare i pomodori maturi, togliendo anche la parte dei semi. Una volta spellati i pomodori vengono poi tagliati a fette o a dadini.

Difficoltà: facile

Ingredienti

  • Pomodori rossi maturi e sodi

 

Procedimento

Anzitutto tagliate a croce il fondo dei pomodori, badando di incidere solo la pelle e non la polpa.
Quando l’acqua arriva a bollore, immergete i pomodori e fateli cuocere per 4 minuti.

Scolate i pomodori usando una ramina e lasciateli raffreddare per alcuni minuti sul tagliere.
Appena riuscirete a prenderli in mano, eliminate la pelle aiutandovi con un coltello.
Tagliate i pomodori in 4 spicchi, poi eliminate l’attaccatura del picciolo e i semi.
Tagliate ogni spicchio a fette nel senso della lunghezza e poi eventualmente a quadretti.

 

Note

  • Il concassé potete farlo anche con i pomodori perini, con i San Marzano, con i piccadilly o altri tipi, ma devono sempre essere maturi e con buccia lisci. Non vanno bene per questa tecnica, ad esempio, i cuor di bue.

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *