Crescentine ripiene

print

L’impasto è quello delle crescentine bolognesi, che già sono golose di loro, è vero, ma con questo ripieno battono sé stesse. Assolutamente da provare, soprattutto per festeggiare il periodo di Carnevale in compagnia di amici. Io ve le suggerisco in accompagnamento a una bella grigliata.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone (circa 20 crescentine ripiene)
Preparazione 20 minuti + 2 ore riposo
Cottura 20 minuti
Difficoltà: media

Ingredienti per crescentine

  • 500 gr farina 0
  • 15 gr lievito di birra fresco
  • 200 gr latte intero
  • 100 gr acqua minerale naturale
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale fino

+ olio di arachidi per friggere

Ingredienti per ripieno

  • 250 gr fontina
  • 50 gr pomodori secchi sott’olio (io pachino secchi idratati in olio)
  • 40 gr capperi sotto sale
  • 2 cucchiai prezzemolo tritato finemente
  • 20 olive nere condite (snocciolate e tritate grossolanamente)

 

Procedimento

Mettete in una ciotola la farina e il sale, mescolate e unite il lievito sbriciolato, l’olio, l’acqua e il latte. Mescolate con una forchetta, poi trasferite su una spianatoia e impastate sino ad ottenere un composto liscio e omogeneo, dalla consistenza abbastanza soda. Fate una palla e lasciate lievitare coperto da canovaccio pulito e umido per circa 2 ore.

Nel frattempo tagliate la fontina a dadini e sciacquate i capperi sotto acqua corrente per dissalarli, poi strizzateli bene. Tritate grossolanamente a coltello le olive, i capperi e i pomodori secchi, poi trasferiteli in una ciotola, aggiungete la fontina e il prezzemolo, e mescolate bene.

Trascorso il tempo di lievitazione stendete l’impasto ad uno spessore di un paio di millimetri, poi ricavatene dei rettangoli di circa 20×8 cm. Posizionate su metà del rettangolo un poco di ripieno, poi piegate a metà e sigillate i bordi premendo bene con le dita. Proseguite in questo modo sino ad esaurimento dei rettangoli. Posizionate su metà del rettangolo un poco di ripieno, poi piegate a metà e sigillate i bordi premendo bene con le dita. Proseguite in questo modo sino ad esaurimento dei rettangoli.

Scaldate l’olio in una padella profonda, poi friggetevi poche crescentine per volta da entrambi i lati facendole dorare. Scolatele bene e mettetele su carta assorbente. Procedete in questo modo sino ad esaurimento delle crescentine. Salate e servite subito.

Note

  • Attenzione alla temperatura dell’olio, che dovrà essere ben caldo ma non bollente, altrimenti le vostre crescentine bruceranno all’esterno e rimarranno crude all’interno.
  • Se volete sostituire la fontina, scegliete comunque un formaggio filante a pasta dura, evitando prodotti tipo la mozzarella, che sono troppo acquosi.
  • Nel caso remoto in cui vi avanzino delle crescentine fritte, potrete consumarle a temperatura ambiente, oppure potrete scaldarle per pochi minuti in forno caldo.

Seguitemi su Instagram 

Seguitemi su YouTube

1Shares

2 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *