Cubotti di tonno e salmone su misticanza e patate croccanti

print

Durante i pranzi e le cene delle feste, le cuoche di casa sono sempre messe sotto sforzo, ma non possono mancare tutte le portate previste, quindi l’unica soluzione è alternare piatti più elaborati a pietanze più semplici, che devono comunque avere uno stile adeguato alle grandi occasioni. L’anno scorso ho quindi pensato di creare questo antipasto, decisamente di semplice esecuzione ma contemporaneamente di bell’effetto scenico. Fondamentale, la materia prima di qualità, perché tonno e salmone devono essere freschissimi, dato che la cottura ne risalterà il sapore.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 6 persone 
Preparazione 30 minuti
Cottura 15 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 3 tranci di tonno spessi 5 cm
  • 3 fette di filetto di tonno spesse 5 cm
  • 3 patate gialle di media grandezza
  • 1 spicchio di aglio
  • 200 gr misticanza
  • Olio di arachidi per friggere
  • Olio extravergine di oliva
  • Pepe bianco
  • Sale fino

 

Procedimento

Eliminate pelle e lisca centrale dai tranci di salmone, poi tagliate dei cubotti di circa 5 cm di lato. Tagliate anche le fette di filetto di tonno in modo da ottenere dei cubotti di uguale dimensione. Sciacquate il pesce e tamponatelo con carta assorbente.

Sbucciate le patate, grattugiatele con la grattugia a fori grossi e mettete in acqua fredda per eliminare l’amido. Quando l’acqua sarà diventata velatamente bianca, eliminatela, sgocciolate le patate e mettetele in altra acqua. Procedete in questo modo fino a quando l’acqua rimarrà limpida. A questo punto scolatele molto bene e disponetele su dei canovacci asciutti e puliti in modo da farle asciugare.

In una padella antiaderente scaldate 5 cucchiai di olio extravergine di oliva assieme a un aglio in camicia tagliato a metà. Cuocetevi i cubotti di tonno e salmone per circa 30 secondi per lato. Ricordate che il pesce non deve essere troppo cotto, altrimenti diventa stopposo. Di conseguenza la fiamma deve essere media e i tempi ridotti. Regolate di sale a fine cottura.

Nel frattempo friggete le patate grattugiate in abbondante olio caldo e appena cotte sgocciolatele bene e trasferitele su carta assorbente. Subito dopo regolate di sale e componete i piatti con una base di misticanza condita con olio extravergine di oliva, sale e se gradito qualche goccia di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. Subito sopra distribuite le patatine fritte e completate con i cubotti di pesce e una grattata di pepe.

Servite subito.

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *