Gnocchi di zucca agli spinaci e cardoncelli

gnocchi 0 comments
print

Spesso per i pranzi a casa scegliamo le solite cose, ma ogni tanto è bello cambiare, è bello assaporare gusti nuovi, abbinamenti diversi dal solito, utilizzare materie prime che magari non abbiamo mai sfruttato. In questo modo la giornata diventa decisamente più allegra J
Buon viaggio in cucina…

 

Dosi per 4 persone
Preparazione 15 minuti
Cottura 20 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 800 gr gnocchi di zucca
  • 500 gr spinaci freschi
  • 300 gr funghi cardoncelli freschi
  • 2 spicchi di aglio schiacciati (vedi note)
  • Brodo vegetale caldo
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe bianco

 

Procedimento

Sciacquate molto velocemente le foglie di spinacio (vedi note) ed eliminate i gambi, poi tritatele grossolanamente a coltello.

Pulite i cardoncelli con un canovaccio umido, rimuovendo in modo accurato i residui di terra, poi tagliateli in 4 spicchi, così da assottigliare il gambo che è tenace in cottura.

In una padella salta pasta scaldate 5 cucchiai di olio e soffriggete per un minuto, a fuoco bassissimo, l’aglio schiacciato. Unite i cardoncelli, fateli insaporire per un paio di minuti e cuoceteli finché si saranno inteneriti, aggiungendo poco brodo caldo per volta. Verso fine cottura incorporate gli spinaci e fateli appassire. Regolate di sale e pepe ed eliminate gli spicchi di aglio.

Lessate gli gnocchi in abbondante acqua bollente e salata. Man mano che verranno a galla scolateli e uniteli al condimento caldo. Saltate su fiamma alta per amalgamare i sapori e servite subito.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Aglio schiacciato: sbucciate gli spicchi, posizionateli su un tagliere e schiacciateli premendo in modo deciso il lato di un coltello con la mano.
  • Spinaci: mi raccomando di non lasciare mai gli spinaci in acqua e di non lessarli. Purtroppo l’acqua fa perdere le proprietà nutritive e i Sali minerali a questo splendido vegetale. Sciacquatele quindi velocemente sotto acqua e scottateli in padella direttamente con un filo d’olio, o anche senza, perché in cottura gli spinaci cedono l’acqua in essi contenuta.

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *