Involtini di pollo ripieni di funghi

print

Quando dobbiamo portare la cena in tavola, ma non vogliamo sempre fare la solita cosa, c’è bisogno di un’idea che rallegri la tavola, veloce da fare e che dia magari anche soddisfazione. Con questi involtini di pollo ripieni di funghi darete nuova vita alla solita fettina di pollo, spesso tristemente fatta alla griglia.
Buon viaggio in cucina…

 

Dosi per 4 persone
Preparazione
Cottura
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 16 fettine sottili di petto di pollo
  • 400 gr funghi misti (ad es. porcini, champignon, pioppini, finferli)
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • 1 spicchio di aglio tritato finemente
  • 1 carota
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale fino
  • Pepe nero

 

Procedimento

Pulite i funghi e tagliate a tocchetti quelli più grossi. Spuntate la carota, lavatela e tagliatela a dadini piccoli.

In una padella scaldate 6 cucchiai di olio, quindi soffriggetevi su fuoco moderato la carota e l’aglio. Aggiungete poi i funghi, regolate di sale e mescolate bene. Cuocete fino a quando i funghi saranno ammorbiditi, circa 10 minuti, e mescolate spesso, aggiungendo un goccio di brodo caldo se necessario.

Nel frattempo battete con un batticarne ogni fettina di pollo, in modo da renderle ben sottili, facilitando la cottura fino al cuore.

Attenzione: il pollo DEVE essere sempre ben cotto.

Posizionate su ogni fettina di pollo un cucchiaino di funghi. Arrotolate su se stesso e chiudete con uno stuzzichino.
Scaldate i funghi rimasti in padella con altri 3 cucchiai di olio, poi rosolate su fuoco vivace gli involtini, facendoli dorare da tutti i lati. Sfumate col vino e fate cuocere coperto per 10-15 minuti su fiamma media.

Controllate che gli involtini siano ben cotti all’interno, poi eliminate gli stuzzicadenti e servite con il sughetto e i funghi rimasti in padella.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Potete utilizzare i tipi di funghi che preferite, anche di un solo tipo. Essenziale è che li puliate bene, eliminando la terra, e che non li laviate sotto acqua corrente, perchè perderebbero sapore: utilizzate un panno umido e un coltellino.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *