Limoncello

bevande alcoliche 0 comments

print

Il limoncello è un liquore tradizionale campano, fatto con limoni di ottima qualità, preferibilmente quelli di Sorrento, famosi per l’alto contenuto di oli essenziali della buccia. Io utilizzo dei limoni che provengono direttamente dalla Sicilia e il risultato è comunque ottimo. Il limoncello è conosciuto anche per le proprietà digestive, e se volete conoscere le altre proprietà del limone, leggete la scheda nella sezione alimenti.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 2 litri di limoncello
Preparazione 20 minuti + 15 giorni di riposo
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 8 limoni maturi NON trattati (preferibilmente di Amalfi)
  • 1 litro di alcol alimentare a 95°
  • 600 gr zucchero di canna
  • 7,5 dl di acqua minerale naturale

 

Procedimento

Lavate i limoni molto bene sotto acqua fredda corrente, asciugateli e asportate la buccia con un pelapatate, così non preleverete la parte bianca amara. Mettete le scorze in una bottiglia a bocca larga con l’alcol e fate macerare per 10 giorni, scuotendo di tanto in tanto il contenuto, e tenendo in luogo buio e fresco.

Generalmente il limoncello fa servito ghiacciato, quindi conservatelo in freezer, pronto all’uso. Trascorso il tempo di macerazione fate bollire l’acqua in un pentolino con lo zucchero fino ad ottenere uno sciroppo fluido. Quando sarà completamente freddo unite il composto di alcol e limoni allo sciroppo e mescolate molto bene. A questo punto filtrate e imbottigliate, facendo riposare per circa 5 giorni prima di consumare.

Note

  • Potete fare con il medesimo procedimento anche un liquore utilizzando dei mandarini (14 almeno perché più piccoli dei limoni), delle arance o anche un misto di questi agrumi. Evitate il cedro perché lascia un retrogusto quasi di plastica decisamente poco gradevole, almeno a mio parere.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *