Maccheroni alla chitarra con ragù bianco di maiale al tartufo e Inferno Valtellina Superiore D.O.C.G.

print

La tavola della domenica, estate o inverno che sia, deve avere piatti adeguati accompagnati da vini altrettanto importanti. Per questa occasione, che nella nostra bella Italia è sinonimo di famiglia riunita, ho preparato dei maccheroni alla chitarra fatti in casa e conditi con un delizioso ragù in bianco di maiale, sfumato con un Inferno Valtellina Superiore D.O.C.G. della Casa Vinicola Pietro Nera, che andrà poi ad accompagnare il piatto a tavola. Un primo di sostanza, seppure senza eccessi, abbinato ad un vino di eccellenza dal sapore armonico, sapido e persistente.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone 
Preparazione 1 ora
Cottura 1 ora e 30 minuti
Difficoltà: media

Ingredienti per i maccheroni alla chitarra

  • 5 uova giallo sfoglia
  • 500 gr farina di semola
  • 1 cucchiaio di acqua minerale naturale

 

Ingredienti per il ragù

  • 500 gr macinato di maiale
  • 1 scalogno grande
  • 1 carota
  • 200 ml Inferno Valtellina Superiore D.O.C.G.
  • Brodo di carne caldo
  • 50 gr tartufo affettato sott’olio
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale fino
  • Pepe 4 stagioni

 

Procedimento

Fate una fontana con la farina e nel centro rompete le uova. Sbattetele con una forchetta assieme alla farina (facendo attenzione a non rompere gli argini) e impastate a mano fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Avvolgete nella pellicola alimentare e fate riposare circa mezz’ora.

Nel frattempo preparate il ragù: in una casseruola scaldate 5 cucchiai di olio, poi soffriggetevi lo scalogno sbucciato e tritato grossolanamente e la carota, lavata e tritata. Trascorsi 5 minuti di cottura mettete tutt’attorno al bordo della padella il soffritto e fare rosolare nel centro il macinato. Quando avrà cambiato colore, sfumate con Inferno Valtellina Superiore D.O.C.G. della Casa Vinicola Nera, mescolate e attendete di non sentire più il profumo di alcool. Mescolate tutti gli ingredienti insieme, unite un poco di brodo caldo e cuocete su fiamma bassa, semicoperto, per circa 1 ora. Man mano unite un poco di brodo se necessario.

Mentre il ragù cuoce, suddividete l’impasto per i maccheroni alla chitarra in 4 parti e appiattitele col mattarello fino allo spessore più grosso della macchinetta per tirare la pasta. Passate quindi ognuno nella macchinetta un paio di volte mantenendo la prima tacca. Ricordate di non assottigliare ulteriormente perché i maccheroni alla chitarra devono essere larghi quanto spessi. Tagliate a segmenti un poco più corti della lunghezza della chitarra e aspettate almeno una decina di minuti, in modo da fare asciugare un poco la pasta. 

Mettete sulla chitarra un segmento per volta e passate più volte il mattarello strisciandolo sulle corde, così da ottenere i maccheroni che cadranno nel raccoglitore sottostante.

Man mano che preparate i maccheroni alla chitarra appendeteli a delle astine di legno per farli asciugare. Proseguite in questo modo sino ad ultimare la pasta.

Lessate i maccheroni alla chitarra in abbondante acqua bollente e salata per un paio di minuti (da freschi, mentre se secchi serviranno circa 1 minuti), poi scolateli e uniteli al ragù. Mescolate bene e servite con Inferno Valtellina Superiore D.O.C.G.

Follow me on Instagram


 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *