Minestra di cannellini al lardo di Arnad

print

Una minestra decisamente saporita e di sostanza, ideale per le fredde serate invernali, sfrutta il gusto deciso di pancetta e lardo e la freschezza del rosmarino tritato e aggiunto all’ultimo momento per mantenere il profumo senza invadere gli altri sapori.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone
Preparazione 15 minuti
Cottura 1 ora
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 480 gr di cannellini in scatola (peso sgocciolato)
  • 200 gr pancetta dolce a cubetti
  • 50 gr lardo di Arnad
  • 2 carote
  • 2 cipolle dorate
  • 100 gr ditalini all’uovo 
  • 4 rametti di rosmarino
  • 1 spicchio di aglio tritato finemente
  • 1 bicchiere di birra chiara
  • Olio extravergine di oliva
  • 6 mestoli di brodo vegetale caldo (oppure 2 cucchiaini di brodo vegetale in dado con 6 mestoli di acqua)
  • Sale
  • Pepe 4 stagioni

 

Procedimento

Lavate le carote, spuntatele e tagliatele a tocchetti, poi frullatele nel mixer con la pancetta e il lardo a pezzetti anch’esso fino ad ottenere un trito abbastanza fine. Sbucciate le cipolle, fate di ciascuna 4 spicchi e affettate sottilmente.

Scolate i fagiolini e sciacquateli sotto acqua corrente, poi sgocciolateli bene. Lavate bene i rametti di rosmarino, prelevate solo gli aghi e tritateli finemente a coltello, poi tenete da parte.

In una casseruola a fondo pesante (io uso quella di ghisa) fate soffriggere il trito di pancetta, lardo e carote con 1 cucchiaio di olio. Unite l’aglio e la cipolla, fate cuocere per un paio di minuti mescolando, poi aggiungete i cannellini. Fate insaporire per altri 2 minuti quindi sfumate con la birra e una volta fatto evaporare l’alcol unite il brodo caldo, mescolate, regolate di sale e pepe e fate cuocere su fiamma bassa per 30 minuti semicoperto. Se necessario aggiungete altro brodo.

A termine cottura dovrete avere una minestra con un brodino cremoso. Unite il rosmarino tritato e i ditalini. Fate riposare per qualche minuto, mescolando bene e servite caldo.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Preparata il giorno prima per il giorno dopo sarà ancora più buona. Servirà un pochino di brodo caldo perché tende ad asciugarsi.

 

1Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *