Minestra di orzo valdostana

print

La minestra di orzo valdostana è una ricetta tipica della valle del Gran San Bernardo e il nome originale è seupa de pelon, dove pelon significa pestello nel dialetto locale. Questo perché probabilmente un tempo l’orzo veniva pestato nel mortaio per rendere più veloce la cottura.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone
Preparazione 20 minuti
Cottura 1 ora e 30 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 250 gr orzo perlato
  • 1 porro
  • 1 carota
  • 1 cipolla dorata
  • 3 patate
  • 50 gr burro
  • 3 foglie di alloro
  • 1,5 litri di acqua minerale naturale bollente
  • Sale
  • Pepe nero

Procedimento

Eliminate dal porro la radice e la parte verde più scuro, poi lavatelo bene eliminando anche eventuale terra tra gli strati. Affettatelo a rondelle sottili.

Sbucciate la cipolla e tagliatela in 4 spicchi e poi a fette sottili. Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a dadini. Lavate le carote, spuntatele e tagliatele a dadini.

Sciogliete il burro in una pentola (meglio se di terracotta), poi unitevi porro e cipolla. Quando saranno rosolati unite anche patata e carota e fate rosolare per 10 minuti.

Coprite con l’acqua bollente, poi unite le foglie di alloro e l’orzo sciacquato sotto acqua corrente.

Regolate di sale e pepe e cuocete per circa 1 ora mescolando di tanto in tanto e aggiungendo un poco di acqua bollente se necessario.

Servite la minestra ben calda.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Pentola di terracotta: se non l’avete utilizzate una padella a fondo spesso in acciaio o meglio ancora in ghisa, che sono adatte per le cotture lunghe.

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *