Minestra di riso agli asparagi

print

La primavera richiama sapori leggeri e l’uso delle nuove verdure che abbiamo a disposizione sui banchi del mercato. Questa minestra strizza l’occhio alla bella stagione con l’utilizzo di asparagi pregiati, quelli di Altedo I.G.P., che si sposano perfettamente col riso, ma strizza anche l’occhio all’inverno che ci ha lasciati grazie al tocco della pancetta affumicata croccante, che serve anche per dare un contrasto di consistenze che al palato sarà graditissimo.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone
Preparazione 10 minuti
Cottura 20 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 200 gr riso originario
  • 300 gr asparagi verdi di Altedo I.G.P.
  • 1 carota
  • ½ costa di sedano
  • 1 cipolla dorata piccola
  • 2 spicchi di aglio tritati finemente
  • Olio extravergine di oliva
  • Brodo vegetale caldo
  • 4 fette di pane casereccio
  • 8 fette di pancetta affumicata
  • Sale
  • Pepe 4 stagioni

 

Procedimento

Lavate gli asparagi, il sedano e la carota. Eliminate la parte bianca degli asparagi e tagliateli a rondelle spesse circa 1 cm. Sbucciate la carota, spuntatela e tagliatela a dadini piccoli. Tagliate a dadini piccoli anche il sedano. Sbucciate la cipolla e tritatela grossolanamente.

In una casseruola scaldate 5 cucchiai di olio, poi soffriggetevi su fiamma media aglio e cipolla tritati, quando la cipolla inizierà a diventare trasparente, unite carota e sedano e cuocete per altri 5 minuti mescolando di tanto in tanto. Aggiungete a questo punto gli asparagi, mescolate e proseguite la cottura per altri 5 minuti. A questo punto potete unire il riso e il brodo caldo a coprire. Cuocete 14 minuti su fiamma media, mescolando di tanto in tanto. A fine cottura regolate di sale e pepe.

Durante la cottura del riso, tagliate a metà per il largo le fette di pancetta e fatele dorare in una padella ben calda, da ambo il lati. Mettetele poi su carta assorbente in modo che diventi ben croccanti. Nel grasso lasciato dalla pancetta, tostate il pane fatto a dadini finché sarà dorato.

Servite la minestra di riso accompagnando ai dadi di pane tostato e alle fette di pancetta croccante… e siamo pronti in tavola!

Note

  • Per questa ricetta ho scelto il riso originario, che non ha bisogno di essere tostato prima della cottura, ed è per questo motivo adatto sia alle minestre come questa, sia alle preparazioni dolci.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *