Minestra imbottita in brodo

print

Che si fa quando avanza il ripieno dei tortelloni? Ma ovviamente la minestra imbottita in brodo, sulla falsa riga della spoja lorda brisighellese. Sfoglia fresca all’uovo, magari tirata a mattarello se siete capaci, una spalmata di ripieno ricotta e spinaci e poi con la spronella si tagliano dei quadretti da mettere direttamente a cuocere nel brodo caldo. Il risultato è una minestra gustosa, che scalda lo stomaco e rinfranca lo spirito. Un confort food in piena regola!
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone
Preparazione 15 minuti + eventuale tempo per la sfoglia
Cottura 10 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 2 uova di sfoglia
  • 200 gr spinaci freschi
  • 200 gr ricotta di mucca fresca
  • 50 gr Grana grattugiato
  • 1 uova
  • Sale
  • Pepe nero
  • Noce moscata (facoltativa)
  • 2 litri brodo vegetale caldo

Procedimento

Sciacquate le foglie di spinacio, eliminando i gambi duri. Sgocciolate bene, poi scottate in una padella antiaderente senza aggiungere acqua o grassi. Appena le foglie sono appassite fatele raffreddare, strizzatele bene per eliminare l’acqua in eccesso e tritate finemente. Mettete gli spinaci così ottenuti in una ciotola con la ricotta, l’uovo e il Grana, regolate di sale e pepe (e anche noce moscata se gradita) e mescolate bene, creando un composto omogeneo.

Stendete la sfoglia, dopo il riposo, fatene 4 parti di eguale dimensione e stendete sottilmente a forma rettangolare. Tutti i rettangoli dovranno essere di forma più uguale possibile, ottimale in questo caso è tirare con la macchinetta.

Spalmate su due rettangoli il composto di ricotta, in modo uniforme, poi sovrapponete i rettangoli rimanenti, premete leggermente con le mani e tagliate con una rotella da pasta creando dei quadratini di un paio di centimetri per lato.

Lessate i quadrati di minestra imbottita nel brodo bollente, quando verranno a galla saranno pronti per essere serviti.

Note

  • Se volete sostituire gli spinaci, potete farlo con foglie di ortica o di bietola in pari peso.
0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *