Moscardini in umido a modo mio  

print

Faccio fatica a trovare i moscardini alla bancarella del pesce dove mi rifornisco, e quando mi capita di vederli non me li faccio certamente scappare. In questo caso condivido con voi una ricetta classica, quella dei moscardini in umido, che però ho un poco modificato a modo mio (come al solito) e che mi piace fare in estate, con peperone verde e un peperoncino piccante che conferisce quel qualcosa in più che ci sta proprio bene.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone
Preparazione 15 minuti
Cottura 1 ora
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 1 kg moscardini
  • 1 peperone verde
  • 500 gr pomodori pelati (con il loro liquido di vegetazione)
  • 2 carote
  • 1 spicchio di aglio tritato finemente
  • 1 peperoncino secco piccante (facoltativo)
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 125 ml vino bianco (io Pinot grigio)
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale fino

 

Procedimento

Sciacquate i moscardini e sgocciolateli per bene (quando li acquistate dovrebbero già essere puliti). Tagliate il peperone in 4 spicchi, eliminate filamenti bianchi, semi e picciolo e lavatelo, poi tagliatelo a cubetti non troppo piccoli. Spuntate la carota e tagliatela a dadini. Spezzettate il peperoncino.

In una casseruola a fondo pesante (se ne avete una di ghisa è l’ideale) scaldate 6 cucchiai di olio e quando sarà caldo soffriggetevi su fiamma dolce l’aglio tritato, le carote per un paio di minuti e il peperoncino sbriciolato. Alzate la fiamma, aggiungete i peperoni, mescolate e fate insaporire per 5 minuti e unite anche i moscardini. Sfumate col vino e quando non sentirete più il profumo intenso dell’alcol unite i pelati schiacciati con una forchetta, il loro liquido di governo e il pomodoro concentrato. Mescolate bene e regolate di sale. Fate sobbollire su fiamma dolce e semicoperto per circa 50 minuti mescolando di tanto in tanto. A termine cottura il sughetto dovrà essere corposo e cremoso.

Servite con pane tostato… e siamo pronti in tavola!

Note

  • Tenete presente che i moscardini hanno un calo non indifferente, pari circa al 30-40% almeno, quindi se avete commensali che sono buone forchette, prevedete di prepararne anche di più rispetto a quelli che ho segnato io in ricetta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *