Pan di spagna

print

Inizialmente fu la Pâte Genoise, cioè la pasta genovese. A metà ‘700 il cuoco genovese Giobatta Cabona inventò un dolce sofficissimo durante un viaggio in Spagna al seguito del marchese Domenico Pallavicino. Gli invitati al banchetto che assaggiarono il dolce rimasero colpiti dalla sua leggerezza e infatti il pan di spagna è un impasto base molto soffice, che va comunque sempre imbibito con una bagna.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per tortiera a cerniera diametro 24 cm (per la teglia rettangolare da forno raddoppiate le dosi)
Preparazione 20 minuti
Cottura 40 minuti
Difficoltà: media

Ingredienti

  • 75 gr farina 0
  • 5 uova
  • 60 gr fecola di patate
  • 15 gr frumina
  • 150 gr zucchero di canna
  • Poche gocce di succo di limone
  • 1 punta di cucchiaino di povere di vaniglia (facoltativo)

 

Procedimento

Mettete i tuorli in una ciotola e gli albumi in un’altra capiente. Montate a neve fermissima gli albumi con una frusta elettrica, incorporate poco alla volta metà dello zucchero e poche gocce di succo di limone.

A questo punto unite ai tuorli lo zucchero rimasto e montate sempre con la frusta elettrica ottenendo un composto chiaro e spumoso. Incorporate gli albumi poco per volta al composto di tuorli, mescolando dal basso verso l’alto molto delicatamente con una spatolina.

Unite pian piano le farine setacciate (e la vaniglia in polvere se volete) mescolando sempre con estrema delicatezza e sempre dal basso verso l’alto. Alla fine il composto dovrà essere molto soffice e spumoso.

Imburrate una tortiera rotonda a cerniera e foderatela con della carta forno bagnata e strizzata. Versatevi l’impasto, livellate e cuocete in forno caldo a 200° per 40 minuti ponendo lo stampo nel piano più basso del forno.

Durante la cottura non aprite mai il forno, soprattutto durante i primi 30 minuti di cottura. Trascorsi i 40 minuti spegnete il forno e socchiudetelo per 10 minuti prima di sfornare il vostro pan di spagna. Fate raffreddare completamente prima di estrarre il dolce dallo stampo.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Variante al cioccolato: aggiungete all’impasto base 30 gr di cioccolato amaro in polvere togliendo 30 gr dal quantitativo di farina.
  • Le bagne: sono semplicemente dei preparati liquidi che servono a bagnare il pan di spagna, rendendolo meno stopposo all’assaggio. Ad esempio provate con del succo di frutta, oppure con una parte di limoncello due parti di acqua minerale naturale e 2 cucchiaini di zucchero. Ma vanno bene anche il latte zuccherato, oppure latte di mandorle…

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *