Pane integrale ai semi

pane & Co. 0 comments
print

Il profumo del pane integrale ha pochi eguali, inonda tutta la casa come un abbraccio affettuoso e ci accompagna a tavola ogni giorno. Perché se avete la fortuna di avere sotto le mani una meravigliosa farina integrale, coltivata in collina senza nessun trattamento, macinata a pietra come una volta, con tantissima crusca e quindi ottima per la nostra salute, non potrete esimervi dalla creazione di un pane fragrante e profumatissimo come questo. Io per questa farina eccezionale ringrazio la mia amica Giada e la sua famiglia, che hanno coltivato con amore il grano e l’hanno fatto diventare una farina veramente eccezionale, e se andate sulla pagina Facebook del blog troverete un video che vi fa vedere quanta crusca contiene.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 3 pagnotte
Preparazione 20 minuti + 2 ore 30 minuti di lievitazione
Cottura 50 minuti
Difficoltà: media

Ingredienti

  • 1 kg farina integrale macinata a pietra
  • 600 gr acqua minerale naturale
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco
  • 25 gr lievito di birra fresco
  • 2 cucchiaini di miele di acacia
  • 3 cucchiai di semi di zucca
  • 3 cucchiai di semi di girasole
  • 3 cucchiai di semi di chia
  • 4 cucchiaini di sale fino

 

Procedimento

Setacciate la farina e raccoglietela in una ciotola capiente, poi unite il sale e mescolate. Aggiungete il miele, l’acqua, l’aceto, i semi e il lievito di birra sbriciolato, mescolate con una forchetta per fare assorbire i liquidi e trasferite sulla spianatoia. Impastate per alcuni minuti, ottenendo un composto liscio e omogeneo e sviluppando bene la maglia glutinica.

Pesate l’impasto e fate 3 porzioni uguali, poi  impastate ciascuna per dare forma rotonda. Posizionate su due teglie da forno, incidete la superficie con un taglio a croce e coprite con un canovaccio pulito e umido.

Fate lievitare per circa 2 ore e 30 minuti. A fine lievitazione le pagnotte dovranno aver raddoppiato il proprio volume.

Cuocete in forno caldo a 210° per 1 ora, invertendo i livelli delle teglie a metà cottura, poi sfornate e fate raffreddare su una gratella.

Consiglio di gustare questo pane a tavola, ma anche per merenda o colazione con un generoso cucchiaio di marmellata di mandarini fatta in casa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *