Pavlova di Natale

print

Quale occasione migliore del Natale per inaugurare l’entrata ufficiale nel blog di questa nuvola bianca di meringa? La pavlova è infatti un guscio di meringa ripieno di crema Chantilly e frutta fresca. Creata da un maestro pasticcere che prestava la propria opera presso un hotel di Wellington, Nuova Zelanda, in occasione della visita della ballerina Anna Pavlova, che nel 1926 era in tour in questi luoghi. Oltre a queste curiosità, rimane la poesia di questo dolce dall’aspetto stupefacente e adatto a ricorrenze per la sua appariscenza. Motivo per il quel ho scelto di inaugurarla proprio per le festività natalizie. Naturalmente senza contare l’amore profondo di mio marito per qualunque dolce abbia anche solo vagamente a che fare con la meringa.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 6 persone 
Preparazione 20 minuti
Cottura 2 ore
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 120 gr albumi (a temperatura ambiente)
  • 240 gr Zuccherissimo (Italia Zuccheri 100% italiano)
  • 4oo ml panna fresca (fredda di frigorifero)
  • 40 gr zucchero a velo
  • 100 gr lamponi
  • 100 gr ribes rosso
  • Scorza 1 limone biologico ancora un po’ verde

Procedimento

Mettete gli albumi in una ciotola capiente, oppure nella planetaria, e iniziate a montare. Dovranno essere montati a neve ben ferma, poi incorporate metà zucchero sempre montando. Continuate l’incorporo dello zucchero rimasto con una spatola, con movimenti delicati dal basso verso l’alto facendo bene attenzione a non smontare il composto.

Versate la meringa così ottenuta su una teglia da forno foderata di carta forno (io ho utilizzato un tappetino di silicone) e allargate creando una fontana a bocca larga 20 cm e un bel bordo alto. Cuocete in forno caldo a 110°, posizionando nel piano più basso, per un paio di ore. Badate di lasciare lo sportello del forno aperto a un paio di cm, in modo che l’umidità possa fuoriuscire facendo asciugare bene la meringa.

Una volta cotta, fate raffreddare completamente il guscio di meringa, poi montate la panna a neve ferma e unite lo zucchero a velo. Lavate il limone e asportate la scorza con un pelapatate, poi tagliate per il lungo a fettine sottili 1 mm. Versate la panna montata con lo zucchero nel cuore del guscio di meringa e decorate con i lamponi, il ribes e completate con le listarelle di scorza di limone.

Attenzione: la panna tende ad ammorbidire molto la meringa, quindi vi consiglio di assemblare il dolce all’ultimo momento prima del servizio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *