Pomodorini ripieni di stracciatella alle erbe aromatiche con ABTM D.O.P.

print

Nesuna cottura, solo il sapore caldo e intenso dell’estate che regalano i pomodorini varietà Merinda, riempiti di deliziosa stracciatella aromatizzata con basilico, menta e timo limone. Il tocco da maestro per impreziosire un piatto così semplice, rendendolo veramente gourmet, è l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. dell’Acetaia del Cristo. Un binomio che si sposa perfettamente, creando un piatto che sarà un felice accompagnamento per tutte le vostre grigliate estive.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone 
Preparazione 30 minuti
Cottura nessuna
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 16 pomodorini varietà Merinda ben maturi e sodi (sono come dei piccoli cuor di bue)
  • 250 gr stracciatella
  • 3 rametti di menta fresca
  • 1 mazzetto di basilico fresco
  • 6 rametti di timo limone
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale fino
  • Pepe verde

 

Procedimento

Lavate i pomodorini e asciugateli. Tagliate la parte superiore e scavateli all’interno eliminando i semi. Aiutatevi con un cucchiaino.

Mettete le scodelline di pomodorini così ottenute a testa in giù, in modo che cedano l’eccesso di acqua. Nel frattempo lavate delicatamente le erbe aromatiche e fatele asciugare un poco su un canovaccio pulito. Prelevate le sole foglie di tutte le aromatiche e mettetele in un piccolo mixer.

Unite 5 cucchiai di olio e un paio di pizzichi di sale e frullate con funzione pulse fin a ottenere una crema discretamente liscia.  Trasferite in una ciotola, unite la stracciatella, regolate di sale e pepe e mescolate con un cucchiaio, in modo da ottenere un composto omogeneo.

Adesso condite i pomodori con un filo di olio e un pizzico di sale, poi riempite ogni scodellina di pomodoro col composto di stracciatella alle aromatiche, chiudete con i coperchietti (che avrete tenuto abbinati) e completate con qualche goccia di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P.

Note

  • Ricordate che i pomodori verdi contengono una piccola parte di tossicità, a causa della solanina che contengono (perché appartengono alla stessa famiglia delle melanzane, quindi sono solanacee). Il pomodoro perde la solanina con la maturazione o con la cottura. In questo caso, dovendo utilizzare i pomodori da crudi, dovranno essere ben maturi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *