Samosa di patate e piselli

print

I samosa sono uno dei miei piatti indiani preferiti. Un guscio croccante e dorato nasconde un ripieno morbido e saporito di verdure. Da servire caldi, magari accompagnando con un chutney di pomodoro, oppure a temperatura ambiente come speciale spuntino da viaggio.
Buon viaggio in cucina…

 

 

Dosi per 20 samosa
Preparazione 1 ora
Cottura 30 minuti
Difficoltà: media

Ingredienti per impasto

  • 400 gr farina 0
  • 10 gr sale fino
  • 80 ml burro fuso (oppure burro chiarificato)
  • 300 ml acqua minerale naturale

 

Ingredienti per ripieno

  • 400 gr patate gialle vecchie (peso già sbucciate)
  • 150 gr pisellini surgelati (freschi 120 gr)
  • 1 cipolla dorata piccola
  • 1 cucchiaino curcuma in polvere
  • 1 cucchiaino di garam masala
  • 2 cucchiai di burro (o di burro chiarificato)
  • Sale fino
  • Pepe 4 stagioni

 

Procedimento

Impastate la farina con sale, burro e acqua fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Chiudetelo nella pellicola trasparente e fate riposare.

Nel frattempo sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a dadini, poi cuocetele al vapore per 10 minuti, o comunque fino a quando saranno tenere.
Sbucciate la cipolla e tritatela grossolanamente, poi in una casseruola scaldate 2 cucchiai di burro (o di burro chiarificato), e soffriggetela su fiamma media aggiungendo curcuma, garam masala e una macinata di pepe.

Unite i piselli e le patate, regolate di sale e fate cuocere per una decina di minuti per insaporire bene. Mescolate spesso. A fine cottura, spegnete il fuoco e fate raffreddare.

A questo punto prendete la pasta, stendetela allo spessore di un paio di millimetri e ricavate dei cerchi di circa 16 cm di diametro (magari aiutatevi con una ciotola).
Tagliate ogni cerchio a metà, spennellate leggermente di acqua e saldate il lato dritto creando un cono.

Riempite il cono con il ripieno e sigillate la parte alta creando un’arricciatura. Cuocete in forno caldo a 200° per 30 minuti, oppure friggete in abbondante olio caldo fino a quando saranno dorati.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • I samosa sono buoni anche a temperatura ambiente, quindi potrete usarli per un brunch domenicale o per un buffet.
  • In India usano il ghī per friggere anziché l’olio, questo perché tiene molto bene le alte temperature. Per sapere come fare in casa il ghi, cioè il burro chiarificato, guardate QUI.

 

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *