Spaghetti con conghiglie e gamberi

print

Il venerdì è il giorno nel quale, per tradizione si dovrebbe mangiare di magro, ossia senza carne. I tempi moderni hanno fatto perdere il senso di questa consuetudine religiosa, ma hanno lasciato l’associazione indelebile tra il venerdì e il pesce. Oggi vi presento quindi un piatto veramente da leccarsi i baffi, leggero, semplice e che portato in tavola vi sarà sentire il profumo del mare e della bella stagione che sta arrivando.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone 
Preparazione 20 minuti
Cottura 15 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 400 gr spaghetti (io di Gragnano trafilati al bronzo)
  • 1 kg di cozze
  • 1 kg di lupini (oppure vongole)
  • 400 gr code di gambero sgusciate
  • 2 spicchi di aglio interi
  • 2 spicchi di aglio tritato finissimo
  • 4 cucchiai di pomodoro concentrato
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale fino

 

Procedimento

Mettete i lupini e le cozze in acqua fredda e salata e lasciatele riposare per una ventina di minuti, in modo da eliminare eventuali residui di sabbia. Poi sciacquatele bene sotto acqua corrente ed eliminate eventuali barbe rimaste nelle cozze.

In una casseruola larga, fate scaldare 4 cucchiai di olio, poi unite le conchiglie e gli spicchi di aglio interi e schiacciati. Coprite e fate andare su fiamma alta per alcuni minuti, fino a quando tutte le conchiglie saranno aperte. Se alcune dovessero rimanere completamente chiuse a termine cottura, dovrete buttarle. Lasciate riposare mentre inciderete il dorso delle code di gambero per poi eliminare il filo intestinale e tagliare a metà per il lungo.

In una padella saltapasta scaldate 5 cucchiai di olio, unite il concentrato di pomodoro, 1 mestolo di acqua calda, l’aglio tritato finissimo e fate cuocere su fiamma bassa per alcuni minuti. Nel frattempo togliete eliminate i gusci da metà dei lupini e da metà delle cozze. Unite al sughetto di pomodoro le code di gambero, le conchiglie intere, quelle sgusciate e regolate di sale. Potete unire anche un poco del liquido di cottura delle conchiglie che avrete filtrato molto bene. Cuocete per pochi minuti, il tempo di far cuocere i gamberi.

Lessate gli spaghetti in abbondante acqua bollente e salata per i minuti indicati sulla confezione, poi scolateli, non troppo, e uniteli al sughetto di mare caldo su fiamma alta. Saltate per bene, per amalgamare i sapori e servite subito.

Note

  • I lupini sono più piccoli delle vongole, costano meno e sono molto saporiti. Eccellenti per i primi piatti. Scegliete voi se preferite usare lupini o vongole.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *