Spaghetti poveri ai capperi

print

Passando da Soave per un giro in moto, la mia amica Federica si è avvicinata incuriosita ad una signora del posto che raccoglieva qualcosa da una rampicante… “cosa sono signora?”. La gentilissima nonnina ci ha spiegato che stava raccogliendo i capperi, e ce ne ha regalati un vasetto…
Buon viaggio in cucina…

 

Dosi per 4  persone
Preparazione 10 minuti
Cottura 15 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 400 gr spaghettini
  • 2 scalogni
  • 1 spicchio d’aglio
  • 100 gr di capperi sotto salamoia (vedi note)
  • 1 cucchiaio di olive taggiasche sott’olio
  • 5 cucchiai di pangrattato
  • Olio piccante
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Procedimento

Sbucciate aglio e scalogni, poi tritateli finemente. Scolate i capperi, sciacquateli e strizzateli, poi tritateli grossolanamente assieme alle olive.

In una padella salta pasta fate scaldare 4 cucchiai di olio, poi soffriggetevi il trito di scalogno e aglio a fuoco basso. Unite il trito di olive e capperi e fate insaporire per alcuni minuti. Regolate di sale se necessario.

In un padellino antiaderente scaldate 2 cucchiai di olio piccante e 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva, unite il pangrattato, mescolate, salate e fate tostare su fuoco alto. Spegnete poi il fuoco e tenete da parte.

Lessate gli spaghettini in abbondante acqua bollente e salata, scolateli e saltateli per un minuto nel condimento ai capperi, su fiamma alta, per amalgamare bene i sapori.

Impiattate e completate con il pangrattato piccante tostato.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Capperi: se preferite potete utilizzare quelli sott’aceto o quelli sotto sale, a seconda del vostro gusto. In quest’ultimo caso ponderate molto bene la regolazione del sale a fine cottura del condimento.

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *