Storie di tè e caffè, un negozio dove le passioni si incontrano

foodies 0 comments
print

La mia passione per il tè esiste da sempre, ma più di 20 anni fa provai il mio primo tè nero in foglia al mango. Fu decisamente amore al primo assaggio, e da allora ho completamente abbandonato le bustine e degustato unicamente tè in foglia, sperimentando tipologie anche particolari e alle volte preziose.

Ormai più di 4 anni fa, durante un giretto in centro a Ferrara, entrai nel neo-aperto negozio di Storie di tè e caffè, fondato da  Fabio e Gianluca. E’ stata la prima collaborazione instaurata per il mio sito, e ora che ho rinnovato tutto, ho scelto di dare un respiro diverso a questa mia passione, facendovene partecipi e portandovi a scoprire questo universo magico e leggendario.

Il primo step è quello di farvi conoscere la realtà di www.storiediteecaffe.com dove potrete anche ordinare on line i prodotti che userò per le ricette e in abbinamento a queste.

D: come nasce la vostra passione per il tè?

R: nasce per il piacere di berlo, ci piaceva come bevanda, ma non conoscevamo il mondo del tè, sapevamo giusto la differenza tra quello verde e quello nero, ma niente di più.

D: non nascendo come appassionati da dove è nata l’idea di aprire il negozio?

R: in realtà l’idea iniziale era diversa, volevamo aprire un negozio di caffè dal mondo, una bevanda che era molto più vicina ai gusti italiani. Siamo andati in giro per l’Italia a verificare il mercato che era connesso, anche per prendere sunti. Alla fine però ci siamo imbattuti in un negozio di caffè e tè, e l’idea in realtà ci è piaciuta molto. Inizialmente ci hanno fortemente sconsigliato questo percorso perchè erano due mondi troppo diversi. In realtà però l’idea ha funzionato, anzi, il caffè ci ha consentito di rimanere a galla all’inizio, quando nessuno ci conosceva. E’ stata l’idea vincente, perchè chi ama il tè deve fidarsi per acquistare, e per fidarsi serve tempo. Adesso abbiamo preso la nostra nicchia di mercato anche nel tè, che ci sta dando molte soddisfazioni.

D: come il negozio, anche la vostra passione per il tè ha avuto un’evoluzione?

R: certamente. In un certo senso siamo stati obbligati a farlo anche per poter consigliare i clienti. Poi ci siamo resi conto che dietro al tè c’è un vero e proprio mondo.  Adesso è una passione a tutto tondo.

D: qual’è il vostro tè preferito?

R Fabio: io amo molto l’earl grey, il tè nero al bergamotto.

R Gianluca: io preferisco i tè verdi giapponesi, come i sencha.

D: quindi non amate particolarmente i blend?

R: no, in effetti non particolarmente, preferiamo i tè puri, al massimo agrumati come l’earl grey.

D: ricordo che tempo fa, mi avevate detto che ci sono alcuni clienti che han sostituito bevande come la birra, durante il pasto, con il tè, giusto? Con cosa preferiscono sostituirla?

R: sì, è vero. Abbiamo avuto in particolare un cliente che ha sostituito la birra con tè verde e tè bianco. Continua anche a bere la birra, ma durante i pasti predilige gustare i tè.

D: in negozio non avete però solo tè e caffè, avete anche infusi, miele, biscotteria, accessori e altro ancora.

R: sì, esattamente. Abbiamo molta varietà anche di infusi e di tutto ciò che ruota attorno al mondo del caffè e del tè, come anche biscotteria confezionata, mieli, porcellane, contenitori (utili anche per confezioni regalo) e molto altro. Ed è tutto vendibile anche sul nostro sito on line, con spedizione direttamente a casa.

D: parlatemi un po’ dei vostri fornitori di tè.

R: al momento abbiamo più fornitori. Il principale rimane La Via del Tè, casa nata a Firenze nel 1961 con elevata qualità, poiché hanno dei controlli molto stringenti. Capita infatti alle volte che facciano uscire dalla loro commercializzazione tè che non raggiungono più gli standard. Gli altri fornitori sono europei, e anche di questi abbiamo tutta la documentazione sulla qualità e sul rispetto delle normative europee. Il pregio di questi ultimi è che trattano tè particolari, alle volte anche blend diversi, poiché raccolgono gusti non prettamente italiani. In questo modo possiamo offrire al cliente una scelta veramente vasta e completa.

D: quanti tè avete in negozio?

R: probabilmente sono attorno ai 250 tipi. Non li contiamo di preciso perchè siamo sempre in evoluzione, ad esempio al momento stanno per entrare in vendita 30 tipi nuovi. Cambiare ci consente anche di incuriosire il cliente, fornendo una scelta più interessante. Generalmente ogni cliente ha il suo tè preferito, ma contemporaneamente desidera fare esperienze di gusto nuove.

D: per quel che riguarda il caffè avete sia le capsule sia caffè di torrefazione particolare, da degustazione.

R: per il mondo delle capsule abbiamo tutte le compatibili principali, mentre per il mondo del caffè da moka classico ci affidiamo a piccoli torrefattori, non avrebbe senso andare in competizione con grandi distributori. Abbiamo conseguentemente scelto la qualità nel piccolo. Siamo andati a visitare ognuno dei fornitori di caffè per comprenderne sia la realtà sia verificare l’artigianalità e la qualità del lavorato. Il concetto è di provenienza monorigine o delle miscele sulle quali c’è sempre comunque un controllo specifico. Questo consente al cliente di godersi una tazza di caffè di qualità, ma permette anche di fare un regalo particolare. Da ultimo ma non da ultimo, garantiamo una grande qualità e la bontà, ma questo anche per le capsule compatibili.

D: nel corso di questi 4 anni avete notato una modifica negli acquisti dei clienti? Comprano più caffè, più tè…

R: alcuni clienti che venivano a prendere il caffè hanno anche iniziato a provare dei tè in foglia. C’è da tener presente comunque che il tè è una bevanda prevalentemente stagionale, ossia da ottobre ad aprile. Il caffè è invece più continuativo dell’anno, nonostante in estate subisce un calo anche questo.

D: quando arriva un cliente che desidera approcciarsi al mondo del tè in foglia, come vi comportate? Cosa gli consigliate?

R: normalmente cerchiamo anzitutto di capire quale tè consumano normalmente, se lo consumano. Quindi tè nero, o tè verde, in modo da poter consigliare un tè di qualità, ma con un gusto che si avvicini al loro gusto. C’è anche da sottolineare il fatto che tra fare un infusione di bustina o di tè in foglia, il tempo è sempre quello, ma il sapore è completamente un altro mondo. Generalmente, quando provano la foglia la prima volta non tornano più indietro. Quando poi capiamo che il cliente è indeciso diamo dei piccoli campioncini per consentirne la degustazione di prova a casa, così che possano comprendere meglio qual è il tipo di tè che più gradiscono.

(N.R. Usando il tag tè freddo potete provare a fare in casa dei deliziosi tè freddi o bevande a infusione fredda per il periodo estivo, e col tag abbinamenti tè avrete spunti per degustare i tè in foglia con ricette dedicate).

Per tutti i vostri acquisti www.storiediteecaffe.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *