Succo di pesca pastorizzato

print

Il succo di pesca è probabilmente tra i più amati da grandi e piccoli, ma come si sa, quelli industriali contengono zuccheri raffinati e conservanti, e quelli biologici costano non poco… allora facciamolo in casa: risparmiamo e contemporaneamente possiamo gustare un delizioso nettare di pesca fatto con frutta fresca e di qualità. Buon viaggio in cucina…

 

Dosi per 4 litri
Preparazione 30 minuti
Cottura 20 minuti + bagnomaria per la sterilizzazione
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 4 kg di pesche gialle mature e sode
  • 2 limoni NON trattati (vedi note)
  • 2,4 litri acqua minerale naturale
  • 1,1 kg zucchero di canna

Procedimento

Scottate le pesche in acqua bollente per 1 minuto, poi fatele raffreddare un attimo e asportate la pelle.

Tagliate la polpa a pezzi ed eliminate tutti i noccioli. In una pentola portate a bollore l’acqua e lo zucchero e proseguite per altri 5 minuti la cottura. Unite le pesche a pezzi e cuocete per 10 minuti.

Spegnete il fuoco, unite il succo filtrato dei limoni e frullate tutto fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Imbottigliate sigillando bene.

Poi mettete le bottiglie in una grande pentola, quindi coprite completamente di acqua fredda e portate a bollore. Proseguite la sterilizzazione per 30 minuti dopo il bollore, poi spegnete il fuoco e fate raffreddare completamente (meglio se fate riposare tutta la notte). Prelevate le bottiglie, asciugatele bene e riponetele in dispensa al buio.

Il succo di pesca così ottenuto si conserva tranquillamente per 12-18 mesi.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Il succo di limone consente di mantenere inalterato il colore del succo, quindi non rinunciatevi.

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *