Tagliatelle di crespelle integrali con zucca e salsiccia alla salvia

print

Quante volte avete fatto le crespelle? Io tante, perché mi piacciono moltissimo, ma questa volta volevo proporvele in una versione diversa, che non fosse il solito rotolino o il solito sacchettino. Ecco allora che sono diventate tagliatelle, e tagliatelle ricche di gusto. Sì perché, non solo il condimento è robusto, come la stagione fredda impone, ma sono create con farina integrale, per sostenere bene il sapore deciso della salsiccia.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone
Preparazione 20 minuti + tempo riposo impasto crespelle
Cottura 30 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 8 crespelle integrali
  • 400 gr polpa di zucca pulita
  • 500 gr impasto per salsiccia
  • 100 ml vino bianco
  • 2 scalogni
  • 10 foglie di salvia
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • Sale fino
  • Pepe verde

 

Procedimento

Tagliate la zucca a dadini non troppo grandi. Sbucciate gli scalogni, eliminate la radice e tagliateli a metà, poi affettateli sottili per la larga. Lavate delicatamente le foglie di salvia e tagliatele a listarelle non sottili. In una padella antiaderente scaldate 2 cucchiai di olio e soffriggete su fiamma dolce lo scalogno, quando inizia ad ammorbidirsi, alzate la fiamma e rosolare l’impasto di salsiccia, che man mano sbriciolerete con l’aiuto di una forchetta.

Quando la salsiccia avrà cambiato colore, sfumate col vino, e quando non sentirete più l’odore di alcol, unite la salvia e la zucca. Regolate di sale e pepe. Cuocete per circa 15 minuti su fiamma media, mescolando spesso e unendo un poco di brodo caldo se necessario.

Nel frattempo prendete le crespelle, sovrapponetele e arrotolatele su loro stesse e affettatele allo spessore di un centimetro circa. Separatele poi con le mani e tenete da parte.

Trasferite le tagliatelle di crespelle in una ciotola capiente, versateci sopra il condimento di zucca e salsiccia e mescolate bene.

Note

  • Potete preparare le vostre crespelle per tempo e tenerle per massimo 2 giorni in frigorifero coperte con pellicola alimentare, oppure congelarle avendo l’accortezza di separare ciascuna con un pezzetto di carta forno. In quest’ultimo caso fatele scongelare prima di utilizzarle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *