Tartare di tonno con perle di balsamico gelso su patata grigliata

print

Un antipasto elegante, di gusto delicato, perfetto per una tavola delle occasioni. Una base di patata lessata e poi grigliata che sostiene una copertura di piccoli dadi di tonno fresco impreziositi da perle di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. invecchiato in botti di Gelso dell’Acetaia del Cristo. Il risultato è assolutamente incredibile.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 6 persone 
Preparazione 20 minuti + tempi di raffreddamento
Cottura 30 minuti
Difficoltà: media

Ingredienti

 

Procedimento

Mettete la gelatina in polvere in una ciotolina con l’acqua e lasciate che si idrati. Scaldate poi metà del Balsamico portandolo a circa 60° e scioglietevi la gelatina. Unite anche il resto del Balsamico e mescolate bene. Distribuite subito nei forellini del tappetino di silicone della linea Silikomart Professional e mettete in frigorifero a rapprendere.

Nel frattempo lavate bene le patate e lessatele immergendole in abbondante acqua fredda. Quando arriverà a bollore abbassate la fiamma e fate sobbollire per 15 minuti. Lasciate raffreddare le patate, poi spellatele e tagliatele a fette in lunghezza, allo spessore di circa 4 mm. Spennellatele su ambo i lati di olio e grigliate su piastra ben calda per circa 8-10 minuti per lato.

Sciacquate il tonno e tamponatelo con carta, poi tagliatelo a dadi di 0.5 cm circa per lato. Mettete in una ciotola, condite con olio e mescolate bene. Regolate di sale e mescolate ancora.

Posizionate su ogni piatto due fette di patata, metteteci sopra un poco di tartare di tonno e completate con le perle di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.O.P. dell’Acetaia del Cristo.

Servite subito… e siamo pronti in tavola!

Note

  • Mi raccomando che il tonno sia abbattuto secondo le norme di igiene, in modo da evitare che sia presente l’anisakis, uno sgradevole parassita che può causare infezioni e reazioni allergiche.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *