Zuppa saporita di carne e verdure

print

Non so chi di voi guarda quelle che mia nonna chiamava “telenovelas”. Beh, io e lei ne guardavamo un paio insieme, erano in costume, facevano vedere le scene alla sera dei signori seduti a tavola ai quali veniva servita “la zuppa”. Mi sono sempre sembrate deliziose, anche se mai inquadrate, forse per la bravura degli attori che le gustavano come fossero una delizia. Allora ho deciso di provare a ricrearne una che avesse il sapore che immaginavo fosse proprio di quelle zuppe serali, rinvigorenti, di sostanza ma allo stesso tempo leggere, e devo dire che per il mio gusto ci sono decisamente riuscita. Fatemi sapere se piace anche voi.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone
Preparazione 20 minuti
Cottura 1 ora 45 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 3 carote
  • 1 porro grande
  • 3 patate
  • 1 spicchio di aglio
  • ½ mazzo di cavolo nero
  • 300 gr guancia di bovino
  • Olio extravergine di oliva
  • Brodo di carne caldo
  • Sale grosso
  • Pepe nero

Procedimento

Tagliate a pezzettoni la guancia (grandi circa 3 cm per lato). Lavate le verdure, sbucciate le patate e tagliatele a dadi, eliminate la parte verde scuro del porro e le radici, poi tagliate a metà per il lungo e affettate allo spessore di circa 1 cm. Eliminate le costole dure delle foglie di cavolo nero, quindi tagliatele a fette. Spuntate le carote e tagliatele in 4 per il lungo, poi a dadi. Sbucciate l’aglio e schiacciatelo con lo schiacciaglio, raccogliendone solo la polpa (in alternativa utilizzate 2 cucchiaini di aglio in polvere).

In una casseruola, meglio se di ghisa o terracotta, scaldate 5 cucchiai di olio, quindi rosolate su tutti i lati i pezzi di guancia, unite tutte le verdure, mescolate e coprite a filo con il brodo caldo.

Quando arriva a bollore abbassate la fiamma e fate sobbollire molto piano per 1 ora e 30 minuti coperto quasi completamente e mescolando di tanto in tanto. Terminata la cottura regolate di sale e unite una generosa macinata di pepe (se gradito).
Prima di servire, vi consiglio di far riposare alcune ore, anche una giornata, per poi scaldare poco prima di mangiare la zuppa.

Seguitemi su Instagram

Seguitemi su Youtube

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *