Patrimonio – A.P.C. Patrimonio 2018 Domaine Jean Noel Grossi vino rosato di Corsica

print

Estate 2019. Vacanze nella sorprendente Corsica, e prima di partire ho studiato un po’ per fare acquisti mirati di vino. Quello che vi faccio scoprire oggi è uno dei 4 vini che sono tornati a casa nello zaino della moto, e assieme a ognuno di questi, vi racconterò un pezzettino di viticoltura corsa.

Anzitutto tenete presente che la Corsica è tra le regioni vitivinicole più antiche: ci sono tracce già 6000 anni prima di Cristo. Dopo millenni di gloria crescente, arriva anche qui il flagello della filossera. Negli anni ’60 i corsi cercano di rialzare la testa e l’economia vitivinicola importando 17.000 ettari di viti da Algeria, Tunisia e Marocco. Da qui parte anche la scelta e la volontà di improntare le produzioni non sulla quantità ma sulla qualità.

Oggi vi racconto dell’A.O.C. Patrimonio, la più antica delle 9 presenti sull’isola, risale al 1968 (come AOC ovviamente, non come produzione di vini). Non mi ero prefissata o studiata a casa da quale produttore andare, semplicemente, tornando dal giro del dito, a pochi chilometri dalla bella San Florent, abbiamo avvistato un piccolo shop in mezzo ai vigneti e ci siamo fermati. Scelta quanto mai azzeccata…

I vitigni: Nieluccio 

Nella zona dell’A.O.C. Patrimonio vengono coltivati il Nieluccio, il Vermentino, il Grenache e il Syrah per dare origine a vini bianchi, rossi, ma soprattutto rosati, che in Corsica hanno una buona percentuale produttiva. Nel caso che vi faccio scoprire oggi il vitigno è il Nieluccio, a bacca nera, che altri non è se non re Sangiovese Toscano.

Le colline qui sono ricoperte di viti e godono di un clima mite, con vento che viene dal mare, e conferisce sapidità leggera.

Cos’è la A.O.C.

E’ un’etichetta ufficiale francese di protezione di prodotti agroalimentari, equivalente alla Denominazione di origine controllata (DOC) in Italia. I prodotti marchiati AOC sono prodotti tradizionali, legati al loro luogo d’origine o ad un sapere locale. Gli AOC francesi fanno parte – quando sono registrati – dei prodotti agroalimentari protetti dall’Unione europea, e rientrano nel registro delle Appellations d’origine protégée (AOP), equivalente in italiano al Denominazione di origine protetta (DOP).

Temperatura di servizio 6°-8°

Analisi sensoriale

Esame visivo
Color salmone ambrato, limpido

Esame olfattivo
Profumo avvolgente di fiori bianchi e una nota leggera di erbe aromatiche tendenti alla macchia

Esame gusto olfattivo
Gusto fresco, leggermente sapido. Toni di fiori bianchi e una punta di marasca ed erbe aromatiche.

Abbinamenti 

Patrimonio si sposa benissimo con le carni di maiale, soprattutto in arrosto, ma anche con formaggi non stagionati, uno su tutti il brocciu, tipico della Corsica.

Perfetto con pasta ripiena di formaggi freschi, anche arricchiti con erbe aromatiche, sopporta bene antipasti a base di pomodori e formaggi filati, così come secondi di carni bianche, eventualmente aromatizzate con scorza di arancia e mandarino.

Contatti

lt Morta Majo
20253 Patrimonio
04.95.37.10.57 | 06.18.43.72.90
domainejeannoelgrossi@orange.fr

1Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *