Passo San Boldo e strada del prosecco in moto tra vino e tornanti in galleria

viaggi 0 comments

print

Veneto (BL/TV) km 70,8:  Ponte nelle Alpi → Trichiana → Passo San Boldo → Valdobbiadene → Montebelluna

Come si dice, breve ma intenso. E’ un valico poco conosciuto ma suggestivo per i tornanti in galleria che si alternano a tratti scoperti che fanno apprezzare tutta la particolarità di questo percorso, che poi si conclude tra le vigne della Valdobbiadene, patria del prosecco. 

Il punto di partenza è a Ponte nelle Alpi (BL). Da qui si percorrono alcuni chilometri sino ad arrivare a Trichiana, piccolissimo centro abitato alla fine del quale si trova l’inizio della galleria.

Il traffico è regolato a senso unico di marcia, alternata da un semaforo. Questo poiché la strada è molto stretta essendo nata addirittura in epoca romana. Era affiancata da torri di vedetta e già da allora era un fondamentale collegamento tra il trevigiano e la Valbelluna. Oggi è percorsa da molti biker, ma prima di noi è stata solcata da pastori, mercanti e pellegrini.

Bisogna però arrivare ai primi del Novecento per vedere l’inizio dei tanto anelati lavori al fine di ottenere un percorso più agevole. Questi vennero condotti dall’Ing. Carpenè e durò dal 1914 al 1918, quando furono ultimati dal genio civile austriaco (ricordo infatti che i lavori sono stati eseguiti in gran parte durante la Grande Guerra). La velocità dei lavori valse al Passo il soprannome di Strada dei 100 giorni.

Rimane certamente il fatto che, nonostante la brevità del tratto, il San Boldo rimane uno dei percorsi più suggestivi da fare in moto. Noi l’abbiamo fatta in andata e in ritorno (e infine in andata per poi proseguire il viaggio), e devo dire che ne vale la pena, perchè nei due sensi di marcia la percezione è completamente diversa.

Una volta giunti a valle procediamo per inoltrarci, dopo poco, nel cuore dei vigneti dai quali viene originato il prosecco di Valdobbiadene.

Siamo in uno degli antichi territori dominati dalla Serenissima, e attraversiamo strade che solcano colline interamente coltivate a vigne. Il paesaggio è suggestivo e le strade, seppure strette, regalano un piacere di guida rilassante e meditativo.

Al prossimo percorso… lamps

Info strade

L’asfalto è mediamente in buone condizioni, salvo il tratto che passa tra i vigneti della Valdobbiadene. Il tratto di strada del San Boldo con i tornanti in galleria è a senso unico alternato tramite un semaforo permanente. Bisogna comunque prestare attenzione a causa della particolare strettezza della strada e dell’asfalto quasi sempre bagnato.

Informazioni utili 

Palio del vecchio mercato – Montebelluna – 1° domenica di settembre:  le contrade di Montebelluna si sfidano in una gara a squadre tirando un carro agricolo carico di prodotti tipici, lungo il percorso che dal Municipio porta a Mercato Vecchio (un paio di chilometri in salita).

Dove mangiare

Consiglio uno dei ristoranti che si trovano nel percorso di discesa, hanno spesso menù di griglia e sono molto frequentati dai biker.

Prodotti tipici 

  • Prosecco Conegliano-Valdobbiadene
  • Prosecco superiore di Cartizze
  •  Radicchio tardivo I.G.P. di Treviso
  • Casatella D-O.P. di Treviso

 

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *