Sgonfiotti di banane e mele

print

Gli sgonfiotti di banane e mele sono delle frittelline dolci, soffici e molto, molto golose. L’esecuzione è semplice, basterà prestare attenzione alla frittura, che è sempre un passaggio delicato: l’olio deve essere molto caldo, e mai bollente, così non lo brucerete e all’interno sarà cotto.
Buon viaggio in cucina…

 

Dosi per 4 persone
Preparazione 20 minuti + 30 minuti di lievitazione
Cottura 30 minuti
Difficoltà: media

Ingredienti

  • 180 gr farina 0
  • 80 gr zucchero di canna
  • 1 mela Granny Smith
  • 1 banana matura
  • 1 limone
  • 2 uova
  • 1 dl latte
  • 1 cucchiaio di lievito per dolci (preferibilmente biologico)
  • Olio di semi di arachide per friggere
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • Zucchero a velo

 

Procedimento

Setacciate la farina e il lievito radunandoli in una ciotola. Unite lo zucchero e la cannella, poi pian piano, mescolando con una frusta, incorporate il latte e le uova leggermente sbattute. Sbucciate la mela, tagliatela in 4 spicchi, eliminate il torsolo e grattugiatela con una grattugia a fori grossi. Mettete la polpa così ottenuta in una ciotola col succo di limone spremuto (attenzione a eliminare eventuali semi). Mescolate bene. Sbucciate la banana e tagliatela a pezzettini piccoli, poi mettetela nella ciotola con la mela e mescolate ancora, delicatamente, quindi incorporate la frutta alla pastella, coprite la ciotola e fate riposare per 30 minuti.
Scaldate l’olio, poi quando sarà ben caldo, fate cadere alcuni cucchiai di composto (eseguite questo passo con due cucchiai: con uno prelevate l’impasto e con l’altro fatelo cadere nella padella). Procedete così fino ad esaurimento del composto, badando di friggere pochi sgonfiotti per volta, in modo da non abbassare troppo la temperatura dell’olio. Man mano che saranno dorati scolateli e metteteli su carta assorbente per far cedere l’eccesso di olio. Cospargeteli con zucchero a velo e servite subito.
E siamo pronti in tavola!

Note

  • Banane: acquistatele ben mature, altrimenti il sapore ne verrà a soffrire.
0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *