La stagionalità di frutta e verdura

print

Oramai siamo abituati a trovare qualsiasi tipo di frutta e verdura in ogni stagione, dimenticando che esistono stagioni e mesi che si alternano e ci forniscono di volta in volta ciò di cui abbiamo bisogno, e senza farci mai annoiare, poiché la natura ci dà tantissime varietà.

Seguire la stagionalità della frutta e della verdura significa seguire i ritmi della natura e avere quindi sulla nostra tavola cibi più ricchi di vitamine e sostanze nutrienti, che saranno di conseguenza più sani e saporiti.

Un invito è quello di procurarvi la frutta e verdura direttamente dal contadino, e sicuramente vicino a casa o appena fuori città ne troverete molti che vendono direttamente al pubblico. Questa abitudine farà bene alle vostre tasche (perché in genere spenderete meno che al supermercato), alle tasche del contadino (che potrà guadagnare di più rispetto alla miseria riconosciuta lui di solito), all’ambiente (perché la frutta compirà un viaggio di pochissimi km) e alla vostra salute (soprattutto se acquisterete da aziende agricole che applicano effettivamente il biologico o ancor meglio il biodinamico).

Ricordatevi infine che i prodotti che non sono di stagione richiedono coltivazioni artificiali o peggio, importazioni, o ancora sono frutti congelati e poi scongelati, e ciò non aiuta né la nostra salute né il nostro portafoglio, senza contare che avranno sempre un gusto peggiore rispetto alla frutta e alla verdura di stagione.

RICORDATEVI SEMPRE DI CONTROLLARE LA FRUTTA E LA VERDURA PRIMA DI ACQUISTARLA, per assicurarvi che non abbia parti marce e che sia fresca. A questo proposito potrete trovare nelle schede della sezione conosciamo gli alimenti gli accorgimenti per riconoscere un buon acquisto caso per caso.

Da ultimo, controllate sempre la provenienza della frutta e della verdura, prestando attenzione alla targhetta esposta al supermercato o dal fruttivendolo, ed evitate di comprare quella che proviene dall’estero, a meno che sia frutta esotica, caso nel quale non c’è alternativa.

A seguire una tabella che suddivide per ogni mese la frutta e la verdura ideale per essere comprata.

MESE FRUTTA VERDURA
GENNAIO Arance, limoni, mandaranci, mandarini, mele, pere,
pompelmo
Bietole, broccoletti, carciofi, cardi, carote, cavolfiori, cavoli, cavolini di Bruxelles, catalogna, cicoria, cipolle, finocchi, indivia belga e riccia, lattuga, porri, radicchio rosso, rape, rosmarino, sedano, spinaci
FEBBRAIO Arance, banane,
mandarini, mandorle dolci, mele, pere, pompelmi
Bietole, broccoli, carciofi, carote, cavolfiore, cavolini di Bruxelles, cavolo rosso, cicoria, cipolla, finocchi, indivia riccia, lattuga romana, patate, porri, prezzemolo, radicchio di Castelfranco, di Chioggia, di Treviso, di Verona, radici amare, scarola, sedano, spinaci, verza
MARZO Arance, banane, mandarini, mele, kiwi, pere Barbabietole, broccoli, broccoletti, carciofi, cavoli, cavolfiori, cipollotti, finocchi, insalate, melanzane, peperoni, porri, rape, sedano, zucca, zucchine
APRILE Ananas, banane, kiwi, mele, nespole, pere Aglio, asparagi, broccoletti, carciofi romani, carote novelle, cipolline, cipollotti, coste, crescione, erba cipollina, fave, lattuga, maggiorana, menta, origano, ortica, patate novelle, piselli, ravanelli, sedano verde, spinaci, zucchine
MAGGIO Albicocche, ciliegie, fragole, mele, nespole, pere, pompelmi Aglio, asparagi, bietole, catalogna, carciofi romani, carote, cipolle, cipollotti, crescione, erba cipollina, fagiolini, fave, finocchio, fiori di zucca, patatine novelle, peperoni, ravanelli, rucola, sedano, zucchine
GIUGNO Albicocche, ciliegie, fichi, fragoline di bosco,
lamponi, melone, nespole, pere, pesche, prugne, susine
Aglio, barbabietole, basilico, bietole, carote, cetrioli, cipolle bianche, cipollotti, fagioli, fagiolini, fave, patate novelle, peperoni, piselli, pomodori, ravanelli, rucola, sedano verde, zucchine
LUGLIO Albicocche, cocomero, fichi, fragoline di bosco, lamponi, meloni, pesche, prugne, susina Bietole, basilico, cipollotti, cetrioli, fagiolini, lattughino, melanzane, peperoni, pomodori da insalata, ravanelli, rucola, sedano verde, zucchine
AGOSTO Cocomero, fichi, melone, prugne, frutti di bosco Cipolle, fagioli, fagiolini, granturco, lattuga, melanzane, peperoni, pomodori, timo, zucchine, piselli, cavoli, carote
SETTEMBRE Fichi, kiwi, lamponi, mele cotogne, mirtilli, prugne, ribes, susine, uva Barbabietole, bietole, carote, cavolfiori, cavoli, cicoria, coste, erbette, funghi (prataioli, porcini, chiodini, finferli), patate, pomodori, rucola, spinaci, zucca
OTTOBRE Melagrane, mele, uva, castagne, susine Barbabietole, bietole a costa, catalogna, cavolo cappuccio, funghi, radicchio rosso, rucola, valeriana, verza, zucca
NOVEMBRE Arance, cachi, kiwi, melagrane, mele, noci, pere, pompelmi Barbabietole, bietole, broccoli, carciofi, cardi, cavolfiori, cavoli, cavolini di Bruxelles, cime di rapa, finocchi, indivia belga, porri, rapa, scalogno, sedano bianco, zucca
DICEMBRE Ananas, arance, mandarini, melagrane, mele, pere Bietole a costa, bietoline, broccoli, carciofi, cardi, cavolini di Bruxelles, cavolfiore, cavolo cappuccio, cicoria, finocchi, indivia, patate dolci, porri, radicchio di Treviso, rape, scalogno, scarola, sedano bianco, spinaci

Per alcuni tipi di ortaggi, seguendo particolari tipi di varietà, c’è la possibilità di averne a disposizione durante tutto l’anno, soprattutto se abbiamo la possibilità di avere un piccolo orto: cavoli, spinaci, carote, sedano, porro…

Queste varietà sono comunque altrettanto disponibili in commercio nel corso dei vari mesi dell’anno anche grazie alla resistenza che hanno nelle varie stagioni.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *