Muffin salati semintegrali con peperoni cruschi

print

Questi muffin salati semintegrali con peperoni cruschi sono deliziosi consumati caldi, appena sfornati. Se non potete, passateli qualche minuto in forno prima di portarli in tavola. Saranno perfetti in accompagnamento ad una bella zuppa calda o ad un’insalata per una cena leggera… ma non troppo.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 12 muffin grandi
Preparazione 20 minuti
Cottura 25 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 200 gr farina 0
  • 1 peperone rosso
  • 2 peperoni cruschi
  • 9 gr lievito per torte salate (preferibilmente biologico)
  • 1 uovo
  • 125 ml latte
  • 60 gr olio di semi di girasole
  • 1 cucchiaio di origano secco
  • Sale
  • Pepe nero

 

Procedimento

Tagliate in 4 il peperone, eliminate picciolo, semi e filamenti bianchi, poi grigliatelo su piastra ben calda. Mettete il peperone così cotto in un sacchetto da freezer e chiudete bene. Quando sarà freddo spellatelo e tagliatelo a dadini.

Nel frattempo eliminate il picciolo dai peperoni cruschi e svuotateli dei semi, poi tagliate a pezzettini aiutandovi con una forbice da cucina.

Mettete in una ciotola la farina setacciata, i 2 tipi di peperone, l’origano, il lievito, un poco di sale e pepe macinato. In una brocca mettete il latte, le uova, l’olio e sbattete con una forchetta.

Versate poi gli ingredienti liquidi nella ciotola con gli ingredienti farinosi e mescolate con una spatola di silicone (o un cucchiaio di legno) giusto il tempo di bagnare gli ingredienti secchi. NON deve diventare un composto liscio, bensì rimanere grumoso (ma senza grumi secchi).

Distribuite negli stampini che avete scelto e cuocete in forno caldo a 180° per 25-30 minuti. Sfornate e fate raffreddare un poco su una gratella prima di servirli.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Peperoni cruchi: sono un prodotto ortofrutticolo I.G.P. tipico della Basilicata, di Senise per la precisione, ma la coltivazione si estende, per disciplinare, anche ad altri 11 comuni. È una cultivar di Capsicum annuum dolce, con pericarpo sottile e basso contenuto di acqua. Il termine “crusco” deriva dal fatto che dopo l’essicazione sono croccanti, e vengono generalmente fritti per pochi secondi in olio ben caldo prima di essere consumati. Ne esiste in commercio anche la polvere.
  • Congelamento: potete conservare i vostri muffin salati in freezer, basterà metterli in un sacchetto quando saranno freddi e chiuderli bene. Al momento di consumarli scaldateli in forno caldo a 200° per 15 minuti, meglio se li lasciate prima a temperatura ambiente per una mezz’oretta.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *