Cracker integrali all’olio extravergine di oliva e rosmarino – senza lievito di birra

print

I cracker sono uno spuntino molto comune. Sono la nostra ancora di salvezza a metà mattina o nel pomeriggio quando abbiamo un languorino e non c’è nulla a portata di mano. Quasi sempre in quel momento, apriamo un pacchetto di quelli industriali, fatti spesso con farine di dubbia provenienza e magari 00, che come sappiamo, non sono il top per la nostra salute. Allora perché non prepararli in casa, in modo semplice, con farina macinata a pietra, ottenendo un risultato goloso, saporito, che si presta a saziarci con tanto gusto e salute.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per circa 70 cracker
Preparazione 30 minuti
Cottura 40 minuti (totale
Difficoltà: media

Ingredienti

  • 600 gr farina integrale macinata a pietra
  • 3 cucchiai di aghi di rosmarino tritati grossolanamente
  • 1 bustina di lievito per torte salate (18 gr)
  • 300 gr acqua minerale naturale a temperatura ambiente
  • 60 gr olio extravergine di oliva + quello per spennellare
  • 15 gr sale fino
  • sale grosso per la superficie (facoltativo)

Procedimento

Mettete in una ciotola capiente la farina e tutti gli altri ingredienti secchi previsti. Unite acqua e olio, mescolate con una forchetta fino a fare assorbire i liquidi, poi trasferite su una spianatoia e impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Fate riposare 30 minuti chiuso in un sacchetto di plastica (per non  far seccare la superficie): in questo modo il glutine si rilasserà e potrete lavorarlo facilmente.


Tagliate in 5-6 parti e stendete a mattarello fino allo spessore di non più di 2 millimetri. Poi bucherellate la superficie e spennelalte con l’olio ovunque, anche sui bordi.

Tagliate dei rettangoli di 10 x 5 cm e disponeteli sulla teglia leggermente unta con l’olio, distanziandoli gli uni dagli altri di pochi millimetri. Se volete, potete completare distribuendo un poco di sale grosso sulla superficie 


Cuocete in forno caldo a 210° per 18 minuti, posizioanndo la teglia nel piano più basso del forno. No funzione ventilato. A termine cottura, sfornate e fate raffreddare i cracker su una gratella. Diventeranno croccanti quando saranno completamente raffreddati.

Note

  • Appena sfornati i cracker vi sembreranno morbidi, per ottenere la croccantezza dovrete farli raffreddare completamente su una gratella.
  • Ricordate sempre di oliare il fondo della teglia e la superficie dei cracker, procedura che aiuterà ulteriormente la croccantezza finale dei vostri cracker.
  • Le teglie migliori per questa cottura sono quelle di alluminio. Se avete solo quella del forno, in ferro smaltato, tenete la teglia nel penultimo livello del forno, perché tendono ad accumulare il calore e potreste bruciare i cracker.
  • Conservateli in un contenitore a chiusura ermetica per alcuni giorni.

Seguitemi su Instagram

Seguitemi su YouTube

 

1Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *