Chips di patate

print

 

Le chips di patate sono per me il modo ideale per gustare delle croccanti patatine fritte gustose e fatte in casa. I miei parenti ne vanno matti, e sono oramai un must delle cene più semplici, come quelle che vedono come protagonista la griglia.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 6 persone
Preparazione 15 minuti + tempo di ammollo
Cottura 30 minuti
Difficoltà: media

Ingredienti

  • 2,5 kg di patate novelle
  • Olio per friggere (io uso quello di arachidi)
  • Sale

 

Procedimento

Lavate molto bene le patate, usando una spazzolina. Tagliatele poi con una mandolina e mettete le fettine in abbondante acqua fredda. Quando l’acqua sarà diventata un po’ bianca, cambiatela e ripetete l’operazione finché rimarrà trasparente. Scolate e lasciate asciugare su un canovaccio pulito.

A questo punto iniziate a scaldare l’olio:  on deve essere bollente, ma solo molto caldo, in modo che le patate abbiano il tempo di cuocersi senza bruciare subito. Quando l’olio sarà ben caldo (ma non bollente, deve essere sui 180°), iniziate a cuocere una parte di patate quando saranno dorate scolatele. Attenzione a non mettere troppe patate in cottura, altrimenti abbasserete troppo la temperatura dell’olio e la frittura non verrà bene.

Lasciate le patate su carta assorbente, distribuite in unico strato, in modo che perdano l’unto in eccesso.

Trasferitele poi in una pirofila, salatele e mettetele al caldo. Procedete allo stesso modo sino ad esaurimento delle fette di patata. Servite subito.

Note

  • Se usate le patate vecchie tenete presente che vi serviranno più cambi di acqua poiché sono più ricche di amido, e dovrete inoltre sbucciarle.
  • Le chips di patata, se cotte a dovere, rimangono molto croccanti anche da fredde, risultando ottime anche per uno spuntino, magari mentre guardate la gara di SBK o della Moto GP…
2Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *