Crema Parmentier

print

La crema Parmentier è un elogio al grande economo e gastronomo francese Parmentier, il quale comprese per primo la possibilità di utilizzare la patata per il consumo alimentare. Dovete infatti sapere che il tubero oggi amato in ogni angolo del mondo, e base insostituibile di deliziose ricette, è stata importata in Europa dall’America, luogo di cui è originaria. Come tutto ciò che è novità, venne guardato con grande diffidenza, così come ad esempio, il fratello pomodoro, e utilizzata inizialmente solo per sfamare il bestiame, almeno sino a quando Parmentier comprese che era commestibile anche per l’uomo.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone
Preparazione 20 minuti
Cottura 45 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 700 gr patate
  • 2 porri
  • 1 litro di brodo vegetale caldo
  • 40 gr burro
  • 250 ml panna fresca
  • 4 fette pane casereccio
  • Sale
  • Pepe bianco

Procedimento

Sbucciate le patate e tagliatele a pezzettini regolari, poi sciacquateli sotto acqua corrente. Pulite i porri eliminando la parte verde e le radici, tagliateli in 4 parti per il lungo e fateli a pezzetti. Sciogliete il burro in una casseruola larga, unite i porri e le patate, salate e pepate. Lasciate soffriggere per alcuni minuti poi versate il brodo, coprite e cuocete a fuoco moderato per 30 minuti.

Nel frattempo tagliate le fette di pane a cubotti e tostateli su una piastra calda, oppure scaldate i vostri crostini fatti in casa.

Trascorso il tempo di cottura frullate le verdure nel mixer ottenendo una crema liscia e omogenea, rimettetela nella casseruola, unite la panna, regolate di sale e cuocete ancora per 5 minuti. Servite la crema calda completandola con i crostini appena tostati, e se gradito spolverate col pepe.

Note

  • Se non avete la panna fresca potete usare anche quella da cucina diluita con un poco di latte.
  • Se decidete di cuocere col latte il gusto verrà leggermente meno delicato e corposo.

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *