Polpettone di soia ai peperoni cruschi in crosta di fiocchi di avena

print

Il polpettone di soia ai peperoni cruschi è un secondo piatto completo e sostanzioso adatto a vegetariani e vegani, insaporito con peperoni cruschi e paprika e reso croccante all’esterno da una panatura di fiocchi d’avena sarà ottimo per una bella cena casalinga.
Buon viaggio in cucina…

 

 

Dosi per 4 persone
Preparazione 20 minuti
Cottura 40 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 500 gr patate gialle vecchie (peso da sbucciate)
  • 80 gr fiocchi di soia
  • 6 peperoni cruschi
  • 2 cucchiaini di paprika forte (o dolce se preferite)
  • 3 rametti di erba pepe
  • 3 rametti di santoreggia
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale fino

Procedimento

Lavate le patate sbucciate, tagliatele a dadi e cuocetele al vapore per 20 minuti. Nel frattempo eliminate dai peperoni cruschi il picciolo e i semi, quindi tagliateli a pezzettini. Lavate le aromatiche, prelevate le foglie e tritatele grossolanamente.

Portate a bollore abbondante acqua salata, poi mettetevi i fiocchi di soia per 10 minuti a fuoco spento. Trascorso il tempo scolate, strizzate bene e tenete da parte.

Quando le patate saranno cotte, passatele allo schiacciapatate, raccoglietele in una ciotola, unite le erbe aromatiche tritate, regolate di sale e amalgamate bene per creare un composto omogeneo.

In un tegame scaldate 5 cucchiai di olio, scaldatevi per 30 secondi i peperoni cruschi a pezzettini, poi unite i fiocchi di soia, la paprika e regolate di sale. Fate insaporire per un paio di minuti mescolando bene.
Trasferite i fiocchi di soia aromatizzati nella ciotola con il composto di patate e mescolate bene con le mani, donando omogeneità.
Date forma di un rotolo, passate nei fiocchi d’avena e trasferite in una pirofila da forno oliata.

Cuocete in forno caldo a 210° per 20 minuti. Servite caldo accompagnando con una bella insalatina verde, magari di valeriana.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • I peperoni cruschi sono una I.G.P. della Basilica, zona di Senise.

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *