Torta di pane e amaretti della Zia Loris

print

Questa ricetta mi è stata gentilmente donata dalla zia di mio marito. Un esempio di dolce della sapiente tradizione, nato per recuperare il pane secco, e nato da sapienti mani casalinghe. Il risultato è assolutamente fantastico.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 1 teglia 30 x 22 cm
Preparazione 20 minuti
Cottura 20 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 200 gr pane grattugiato
  • 200 gr zucchero di canna
  • 200 gr amaretti
  • 100 gr burro
  • 250 gr panna fresca
  • 3 uova
  • 50 gr cioccolato fondente
  • 1 bustina di lievito per dolci (meglio se biologico)
  • ½ tazzina da caffè di brandy
  • Zucchero a velo

 

Procedimento

Sciogliete il burro a bagnomaria. Nel frattempo sbriciolate gli amaretti in un mortaio (non usate il mixer perché devono rimanere un pochino a pezzetti). Tritate il cioccolato.

In una ciotola capiente mescolate il pangrattato, gli amaretti sbriciolati, lo zucchero, il lievito e il cioccolato tritato. Unite il burro fuso, la panna e il liquore, quindi mescolate bene con un cucchiaio.

Foderate una teglia da forno con carta forno bagnata e strizzata, fatta aderire bene ai bordi, poi rovesciatevi l’impasto e livellatelo. Cuocete in forno caldo a 230° per 20 minuti con forno statico e proseguite per ulteriori 5 minuti con funzione ventilato.

Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella, ma badate di eliminare la carta forno solo a raffreddamento ultimato, altrimenti la torta potrebbe rompersi. Infine tagliate a quadrettoni e spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Consiglio di conservare questa torta non al chiuso, in quanto l’impasto è umido e tende ad assorbire lo zucchero a velo. E’ quindi preferibile che si secchi un poco all’aria.
  • Nonostante la presenza del brandy potrete tranquillamente dare questa torta ai vostri bimbi, perché in cottura l’alcol evapora completamente.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *