Rigatoni al cavolfiore e crema di foglie

print

I rigatoni al cavolfiore e crema di foglie sono un primo piatto sano, gustoso e di semplice realizzazione. Inoltre è anche una preparazione ecologica, poiché del cavolfiore non vengono buttate nemmeno le foglie. La cremina che si crea durante la mantecatura della pasta è molto golosa.
Buon viaggio in cucina…

 

Dosi per 4 persone
Preparazione 10 minuti
Cottura 25 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 400 gr rigatoni (preferibilmente trafilati al bronzo)
  • 1 cavolfiore verde piccolo con le sue foglie (oppure cavolfiore romano)
  • 100 ml panna da cucina
  • 60 gr formaggio fresco
  • 2 cucchiai di trito per soffritto (carota, sedano, cipolla)
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe 5 colori

Procedimento

Prendete le foglie del cavolfiore, lavatele ed eliminate la costa centrale dura. Riducete a cimette il cavolfiore, lavate e sgocciolate bene.

Lessate in acqua bollente e salata le foglie del cavolfiore. Quando saranno tenere sgocciolatele e tenetele da parte. Nella  stessa acqua lessate le cimette di cavolfiore (serviranno circa 10 minuti). Scolate le cimette e tenetele da parte.

Frullate le foglie di cavolfiore lessate col formaggio fresco, e create una bella cremina omogenea, poi regolate di sale e pepe.

In una padella salta pasta mettete 4 cucchiai di olio e soffriggete il trito di carota, cipolla e sedano. Aggiungete le cimette di cavolfiore e fate cuocere per circa 5 minuti a fuoco medio. Regolate di sale e pepe.

Lessate i rigatoni in abbondante acqua bollente e salata, scolateli e metteteli nella padella salta pasta col condimento di cavolfiore. Saltate per un minuto. Giù dal fuoco unite anche la crema di foglie e formaggio. Mescolate bene e incorporate un paio di cucchiai di acqua di cottura, così da ottenere una bella cremina morbida.

E siamo pronti in tavola!

Note

  • Non fatevi ingannare: le foglie del cavolfiore hanno un sapore delicato, e sono ottime da sfruttare per delle creme o anche da incorporare agli impasti di frolle salate, di briseé o pasta sfoglia (magari per tagliatelle o lasagne più saporite). Lessatele sempre prima in acqua salata, che farà anche mantenere il bel colore verde brillante.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *