Cena informale in cucina con un tocco romantico

print

Finalmente sono nella casa nuova, e finalmente posso sbizzarrirmi nel ricreare le atmosfere che ho tanto atteso, quelle di campagna, quelle nello stile che amo e che il nuovo arredamento mi consente. In genere il giovedì sera la cena è a casa dei miei genitori, ma questa volta ho deciso di chiamarli io, anche per ringraziarli dell’aiuto. E così, con poche mosse che potrete replicare anche voi in un attimo e a spesa praticamente zero, ho creato questa tavola fresca, con un tocco romantico dato dalle tovagliette ricamate e dai fiori di campo. I piatti sono un bordo verde mela che riprende il colore dei prati dove ho raccolto i fiori.

Il cestino del pane è una cassettina rivestita con stoffa di cotone dai colori in tono con le tovagliette: bianco ed ecru. Il pane rigorosamente fatto in casa per me, profumato come nient’altro, con una bella crosticina croccante. Adoro farlo perchè profuma tutta la cucina in modo impareggiabile. I fiori hanno come vaso un vasetto Bormioli che ho colorato con una pittura chalk giallo sole (e finita con la protezione trasparente che lo rende lavabile).

Per i bicchieri ho scelto di abbinare quelli da acqua in stile taverna con dei calici da vino, adeguati alla bottiglia di pregio che ho portato in accompagnamento alle preparazioni.

E parlando della bottiglia, consiglio in questo caso uno Sforzato di Valtellina dell’Azienda Agricola Caven Camuna che ho abbinato ai miei ravioli coi rosolacci.

Qui trovate la ricetta dei miei ravioli coi rosolacci

 

0Shares

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *