Torta di carote

print

 

Tra tutte le ricette di torte casalinghe, probabilmente, quella di carote è la più sorprendente, perché non ci aspetteremmo mai un dolce delizioso se annovera tra gli ingredienti una verdura. E invece, risulta essere semplicemente un caldo e fragrante abbraccio, da gustare per la colazione o la merenda. Il segreto per ottenere una torta soffice e profumata ve lo svelo nella ricette. Provatela, e la rifarete mille volte, ma mi raccomando, con lo zucchero 100% italiano di Italia Zuccheri (unica azienda a produrre zucchero da barbabietole 100% italiane).

Dosi per 6 persone (tortiera 24 cm diametro)
Preparazione 40 minuti
Cottura 45 minuti
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 160 gr farina 0
  • 40 gr fecola di patate
  • 250 gr carote (peso pulito)
  • 200 gr zucchero semolato 100% italiano di Italia Zuccheri 
  • 100 gr farina di mandorle
  • 3 uova
  • 150 gr olio di semi di girasole
  • 18 gr lievito per dolci (preferibilmente biologico)

+ zucchero a velo (preferibilmente non vanigliato)
+ mandorle a lamelle

Procedimento

Lavate le carote e grattugiatele con la grattugia a fori piccoli oppure frullatele nel mixer (come ho fatto io). Unite l’olio, e mescolate. In questo modo riuscirete ad incorporarlo senza fatica all’impasto. In una ciotola capiente mettete le uova e lo zucchero, quindi montate con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. A questo punto incorporate poco per volta le carote con l’olio, poi la farina, la fecola e il lievito setacciati. Fate bene attenzione a fare movimenti delicati, dal basso verso l’alto, in modo da non smontare il composto di uova. Inoltre, soprattutto con la farina e la fecola, procedete dal centro verso l’esterno, così da evitare il più possibile che si crei un grosso agglomerato centrale. Incorporate con poco quantitativo per volta fino a esaurimento degli ingredienti.

Versate il composto così ottenuto in uno stampo a cerniera foderato di carta forno umida sul fondo…

… e completate con le mandorle a lamelle.

Cuocete in forno caldo a 190° per 40 minuti, posizionando la tortiera nel piano più basso del forno. A fine cottura togliete la torta dal forno, girate tutt’attorno con un coltello per separarla dal bordo, aprite la cerniera e fate raffreddare su una gratella. Spolverate di zucchero a velo.

Potete conservare la vostra torta fuori dal frigorifero per un massimo di circa 3 giorni, ma finirà molto prima di sicuro.

Note

  • Se potete, non sostituite la fecola con la farina, perché vi aiuterà a creare una torta veramente sofficissima.
  • Vi sconsiglio l’utilizzo di olio extravergine di oliva perché il sapore molto forte non renderebbe un buon risultato finale.
  • Non conservate la torta al chiuso perché creando umidità farebbe sciogliere lo zucchero a velo e renderebbe le mandorle a lamelle molli
  • Per un tocco da chef servite accompagnando con panna fresca semimontata e aromatizzata con scorza di arancia.

Follow me on

Instagram


Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *