Stinco al forno laccato al miele e senape

print

La preparazione di questi stinchi, aromatici e inaspettati, vi porterà via pochissimi minuti, perché a dispetto di quel che si crede, le cotture lunghe sono facili. Poi nel tempo di cottura potrete fare tutto ciò che volete, a patto di ricordarvi dei vostri stinchi di tanto in tanto per bagnarli per bene col  fondo di cottura. Avranno tutto il sapore dei piatti ricchi dei mesi freddi, portando in tavola gusti diversi dal solito, che sorprenderanno piacevolmente.
Buon viaggio in cucina…

Dosi per 4 persone
Preparazione 15 minuti
Cottura 3 ore
Difficoltà: facile

Ingredienti

  • 4 stinchi di maiale (non precotti)
  • 4 cucchiai di senape
  • 3 cucchiai di miele (io di lavanda)
  • 350 ml vino bianco (io Maranghin, oppure Serprino)
  • 6 rametti erba pepe
  • 60 gr burro
  • Sale fino (io Sale profumo di Provenza)
  • Pepe verde

+  ½ cavolo cappuccio

Procedimento

Scaldate appena il miele, giusto per ammorbidirlo un attimo, poi mettetelo in una ciotolina assieme alla senape ed emulsionate bene con una forchetta. Massaggiate per bene gli stinchi con sale e pepe e poi laccateli completamente con il composto di miele e senape.

Scaldate il burro in una padella, unite i rametti di erba pepe e il vino e cuocete su fiamma media fino a che non sentirete più il profumo intenso dell’alcol (circa 5 minuti).

Ungete con un poco di burro il fondo di una casseruola a bordi alti (meglio se di ghisa), e posizionatevi gli stinchi, che bagnerete col sughetto di burro e vino e infornate a 200° cuocendo per 2 ore, coperto, irrorando spesso gli stinchi col fondo di cottura e girandoli di tanto in tanto. Trascorse le prime due ore di cottura togliete il coperchio e cuocete per un’altra ora, sempre irrorando spesso col fondo di cottura.

Servite accompagnando con cavolo cappuccio tagliato finissimo e condito col sughetto di cottura regolato di sale.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *